Il Novoli riceve tre schiaffoni ad Altamura

0
292

Novoli siamo tornati 2

Altamura (Ba) – Brutto scivolone del Novoli di Schipa che subisce tre schiaffoni dalla compagine allenata da Di Maio, e, oltre al danno, anche la beffa; il giovane novolese Vantaggiato esce in barella vittima della scarsa qualità del terreno di gioco. Nelle prossime ore verranno effettuati i controlli di rito per valutare l’entità del danno. In “Via Trepuzzi” incrociano le dita.

L’Altamura passa subito in vantaggio su calcio di rigore, concesso per un fallo di Bruno che frana letteralmente addosso a Montemuro. Radicchio gonfia la rete.

Il Novoli non riesce a reagire ed appare scollato e sterile nella manovra di gioco. I padroni di casa raddoppiano al 45′ con Stefanì che centra l’angolino basso alla destra dell’estremo difensore salentino, su assist dell’ottimo Radicchio.

Nel secondo tempo i novolesi provano a rimettere in sesto le proprie speranze ma l’Altamura controlla bene, subisce due palle gol, al 60′ da Scarcella e al 68′ con Caravaglio ma entrambi i tiri terminano fuori. Al 78′ Stefanì riceve palla da Fiorentino e si invola senza sbagliare il colpo del K.O. 3-0 secco per l’Altamura. Il Novoli ora deve raccogliere i cocci, fare i conti con la sfortuna degli infortuni e ripartire.

Onore ai circa cento tifosi novolesi che come sempre seguono la squadra in ogni dove.

Tabellino

Altamura – Novoli: 3 – 0

Altamura: Iezensky, Armento, Cavaliere, Bucci, Cannito, Di Benedetto, Aloisio (63′ Fiorentino), Castoro (75′ Chisena), Radicchio, Montemurro, Stefanì. A disp. Goffredo, Tancredi, Cragni, Selvaggi, D’Introno. All. Di Maio

Novoli: Bruno, Vantaggiato (83′ Tondo), Elia (75′ Mento), Caravaglio, Indirli, Lopetuso, Corallo, Cocciolo, Alessandrì, Scarcella, Pariti. A disp. Antonica Mascello, Quarta, De Luca. All. Schipa

Arbitro: D’addato di Barletta

Marcatori: 8′ Radicchio,  45′ e 78’st Stefanini

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLa salentina Roberta Apos: da Londra ai Koreja con le sue tecniche di hair styling
Next articleElezioni provinciali 2014, Antonio Gabellone primo Presidente del nuovo Ente Provincia