Il Lecce vince in casa del Vicenza: la apre Pettinari, la chiude Henderson con un gol all’angolino

0
59
Henderson

Vicenza – Dopo un passo falso, il Lecce c’è. I giallorossi riprendono il cammino con una vittoria sofferta e voluta contro un Vicenza in grande spolvero. Le reti di Pettinari ed Henderson valgono i tre punti.

Mister Corini non cambia. Confermato l’undici ormai titolare. Majer e Pettinari hanno recuperato completamente la condizione. Il Lecce parte subito forte attaccando con tanti uomini. Al 5’, ottima giocata di Pettinari, palla a rimorchio, Hjulmand calcia fuori a lato. Al 7’, Pettinari ha avuto un’occasione ghiotta, a porta vuota calcia verso la porta, recuperano sulla linea due difensori biancorossi. Il Vicenza non sta a guardare e, quando gli viene concesso, avanza senza paura verso la porta giallorossa. Al 17’, Rigoni va al tiro e, per via di una mezza deviazione, rischia di mettere in difficoltà Gabriel. Al 20’, Gori vince sul tempo la marcatura di Lucioni e, per poco, non aggiusta in rete un cross rasoterra in area. La prima versa occasione da gol, l’ha avuta il Vicenza. Al 29’, Giacomelli batte un calcio di punizione, Padella la spizza di testa e colpisce la traversa. Fase della gara un po’ più ragionata per entrambe le formazioni. Al 38’, ci riprova nuovamente Hjulmand con un tiro dalla distanza, la palla, dopo la deviazione, finisce alta. Sull’angolo successivo, Gallo trova Meccariello in area che di testa impensierisce Grandi. Al 45’, Henderson batte una punizione dai trenta metri. Una bordata con effetto, Grandi si deve distendere per respingere il pallone.

Riparte il match con gli stessi ventidue in campo. Al 50’, il Lecce la mette dentro e passa avanti. Catena di destra con Maggio, palla per Majer che da fondo campo mette rasoterra e, d’esterno, Pettinari fa gol. Al 53’, ancora i giallorossi con un tiro centrale di Coda, respinge Grandi e Bjorkengren non riesce ad indirizzarla in rete. Al 63’, Jallow tira fuori il colpo dal cilindro. Un tiro dalla lunga distanza, deviazione di Meccariello e gol spettacolare. Gabriel incolpevole. La gara torna in pareggio. Al 67’, il Lecce mette in mostra un contropiede micidiale. Controllo di Coda, passaggio per Henderson che, prende il mirino, e la mette all’angolino.  Il gioco è stato fermo per le condizioni fisiche di Giacomelli rimasto a terra dopo uno scontro di gioco con Maggio. Il fantasista biancorosso è rimasto per terra e ha perso conoscenza. La partita è ripresa dopo che Giacomelli si è risollevato in piedi con le sue gambe. All’80’, Jallow ci riprova con un tiro rasoterra, la palle viene recuperata senza problemi da Gabriel. Al’87’, ci prova Padella con un colpo di testa su un calcio d’angolo. Al 90′, Rodriguez ci prova con un tiro rasoterra d’esterno.

Iniziano i cinque minuti di recupero. Minuti concitati con tanti scontri duri. Il Lecce soffre e gestisce con intelligenza il pallone. Al 94′, Da Riva spaventa il Lecce con un tiro a giro a ridosso del limite dell’area, la deviazione del suo compagno conduce la palla fuori. Finisce qui, i giallorossi riprendono la corsa ed il cammino verso il sogno. Non è stato semplice, davanti c’era un gran Vicenza.