Il Lecce cade in casa, ma a testa alta.

0
44
Stadio Via del Mare – Lecce (Ph. Simone Caricato)

Sfida importante e dalle grandi suggestioni al Via del Mare, contro un Palermo forte e concreto.

I giallorossi partono bene e dopo quindici minuti dall’inizio della gara confezionano la prima grande occasione con Marino, che coglie un calcio d’angolo e sfiora il gol.

I rosanero rispondono poco dopo con Nestorovski, che però viene fermato senza problemi da Vigorito; ma al 29′ è proprio l’attaccante macedone che, dopo una buona incursione di Moreo, prova di nuovo a colpire la difesa avversaria e stavolta ci riesce, guadagnandosi il vantaggio. Il Lecce non ci sta e reagisce istantaneamente; La Mantia va vicinissimo al pareggio già al 33′.

L’ 1-1 arriva al 37′ dopo un’azione ostinata dei giallorossi, grazie a un tiro al volo dell’ottimo Tabanelli che trafigge Brignoli. Il Lecce potrebbe replicare ancora prima della fine del primo tempo, ma il Palermo resiste.

Nella seconda parte della gara, le occasioni si succedono da un lato all’altro del campo ed entrambe le squadre danno l’impressione di poterla spuntare. Anche per questo, il pari sarebbe stato un risultato giusto e legittimo. Il Lecce si fa vedere più volte con Calderoni e La Mantia, poi abbassa la guardia e asfalta la strada che porta al vantaggio rosanero, siglato da Puscas al 40′ dopo una buona giocata di Nestorovski e Trajkovski in area di rigore. Per i giallorossi suona la sveglia, ma il tempo rimasto è poco; ci prova Pettinari in diagonale, poi Tabanelli dai 35 metri, e infine ancora Pettinari con un’occasione clamorosa che poteva regalare un pareggio, in fin dei conti, meritato.

Il Lecce paga il calo fisico e di concentrazione arrivato dopo metà gara e probabilmente qualche cambio tardivo di Liverani. La vetta ora è più lontana, ma è bene ricordare che l’obiettivo è la salvezza, per il resto ci sarà tempo e modo.


Tabellino

LECCE-PALERMO 1-2

RETI: 28’pt Nestorovski (P), 37’pt Tabanelli (L), 40’st Puscas (P)

LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Venuti, Meccariello, Marino, Calderoni; Tabanelli, Petriccione, Scavone (45’st Dubickas); Mancosu (40’st Haye); La Mantia (40’st Pettinari), Palombi. A disp: Bleve, Cosenza, Arrigoni, Lepore, Torromino, Dubickas, Tsonev, Fiamozzi, Armellino. Allenatore: Liverani.

PALERMO (3-4-1-2): Brignoli; Bellusci, Rajkovic, Struna; Rispoli (37’st Puscas), Jajalo, Murawski, Mazzotta (18’st Aleesami); Falletti; Moreo (26’st Trajkovski), Nestorovski. A disp: Avogadri, Pomini, Accardi, Salvi, Fiordilino, Szyminski, Pirrello, Haas. Allenatore: Stellone.

ARBITRO: Manuel Volpi di Arezzo (Lombardi-Colarossi; IV Marinelli)