Il Lecce asfalta il Martina e dimentica Caserta

0
214

leccemartinaLecce – Il Lecce vince in modo netto il match contro il Martina Franca offrendo una buona prestazione dopo aver stentato a prendere in mano il match nella prima mezz’ora.

La partita inizia con il Lecce che mantiene il possesso palla ma ci mette un po’ a carburare sbagliando anche passaggi elementari in mezzo al campo. Il primo tentativo offensivo per i giallorossi arriva solo al ventitreesimo quando Doumbia prova dalla sinistra una conclusione che è debole e facile preda di Viotti. Al trentaquattresimo è ancora Doumbia a provare a servire Moscardelli e Caturano al centro ma i due attaccanti sono anticipati da Marchetti che devia in corner rischiando l’autorete.

La partita si sblocca al trentottesimo quando Moscardelli dal lato destro dell’area di rigore prova il cross ma trova l’opposizione di Marchetti con una mano e il direttore di gara ordina il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta lo stesso bomber ex Bologna che spiazza Viotti e corre ad esultare sotto la nord. 

Il Lecce potrebbe passare ancora quattro minuti più tardi ma Moscardelli, ben servito da Liviero, non centra lo specchio della porta da posizione defilata. La prima frazione di gioco si conclude dopo un minuto di recupero con il Lecce in vantaggio di un goal.

In apertura di secondo tempo, Cari inserisce Basso e Taurino per De Lucia e Kuseta. La prima occasione è giallorossa con Moscardelli che prova, senza successo, a sorprendere Viotti. Un minuto più tardi, dalla parte opposta, ci prova anche Baclet da calcio di punizione ma non riesce ad impensierire Perucchini. 

Il raddoppio per il Lecce arriva al diciottesimo quando Caturano pesca in avanti Doumbia che, dalla sinistra, batte bene Viotti. 

Con il doppio vantaggio in tasca, Braglia inserisce Beduschi per Liviero. Al venticinquesimo Moscardelli ha sul piede l’occasione per il tris ma, da posizione defilata, colpisce l’esterno della rete. Ancora lui, poco più tardi, prova a sorprendere l’estremo martinese che si fa trovare pronto a deviare in corner in presa bassa. 

Braglia inserisce anche Sowe per Caturano e, un minuto più tardi, un ottimo Beduschi salta in area tre difensori martinesi, segna e attraversa tutto il campo per correre sotto la nord e lasciar partire il proprio urlo liberatorio. A dieci minuti dal termine, anche Moscardelli esce dal campo e lascia il posto a Curiale ma il bomber ex Trapani non ha tempo per pungere. Il match finisce dopo quattro minuti di recupero.