Il Cittadella ricorda al Lecce chi è la sua bestia nera: finisce 1 a 2 al Via del Mare

0
42

Lecce – Il Cittadella non sorprende. La bestia nera dei giallorossi continua a colpire vincendo per 2 a 1 al Via del Mare. La prima sconfitta stagionale del Lecce, tra le mura amiche, porta la firma di Antenucci e Tounkara.

Pronti via ed il Lecce è già sotto. Al 1’, Tounkara spizza, Antenucci riceve, Lucioni buca la palla, l’ex Pescara si ritrova sulla trequarti e con un piatto mette sul palo sinistro e la insacca in rete. Neanche il tempo di scoprire i moduli in campo e si parte con lo svantaggio. Il Lecce cerca di uscire in tutti i modi ma il Cittadella è bravo a coprire tutte le linee di passaggio. Al 19’, Majer pennella per Coda in area, l’attaccante giallorosso non riesce a dare forza alla frustata e la palla finisce debole sopra la traversa. Al 28’, Coda va al tiro dalla distanza, la palla viene ribattuta in angolo ma l’arbitro non è dello stesso avviso e concede rimessa dal fondo. Al 38’, Gendrey mette una palla tagliata in verticale, intercetta Strefezza che, al volo, non riesce ad indirizzare forte in rete. Non succede più nulla, dopo un minuto di recupero, l’arbitro manda le squadre a prendere un tè caldo.

Il secondo tempo inizia con il cambio Helgason per Gargiulo. Al 58’, non si registrano tiri in porta del Lecce. Il Cittadella fa la partita, i giallorossi non riescono a costruire un’azione degna di nota, ma soprattutto non riescono a tirare in porta. Al 65’, Tuia compie una frittata distastrosa. Controllo del pallone da serie inferiori e Tounkara si ritrova facilmente la strada spianata verso Gabriel che, impotente, vede insaccare il gol del doppio vantaggio. Al 70’, arriva il primo tiro in porta del Lecce con Hjiulmand dalla lunga distanza, nessun problema per Kastrati. Al 71’, Baldini fa partire un tiro di destro a giro, Gabriel non si fa sorprendere e respinge. Al 73’, su assist di Rodriguez, va Helgason al tiro, pallone esce molto lontano dalla porta. All’85’, Helgason pennella al centro dell’area, capitan Lucioni, di testa, colpisce la traversa. All’88’, arriva il gol del Lecce, Hjiulmand riceve e, con intelligenza, passa per Coda che da due passi non sbaglia. Ora manca solo il recupero, cioè cinque minuti concessi dal Direttore di gara.

Al 91′, Strefezza pennella in mezzo, Coda la prende al volo e Kastrati si fa trovare pronto. Al 93′, arriva un’occasione grandissima per il Lecce, Strefezza mette forte dentro e Coda, a porta vuota, spara alto. Purtroppo, non c’è più tempo. L’arbitro fischia i tre punti e decreta la prima sconfitta per i giallorossi al Via del Mare. I ragazzi di mister Baroni, negli ultimi minuti di gioco, hanno cercato di rimettere in carreggiata una partita iniziata malissimo. Oggi, però, c’è da fare qualche critica a partire dal gioco e dalla mancanza di tiri in porta. Bisogna ripartire dai minuti finali anche perché le concorrenti alla promozione diretta sono spietate.

Avvocato e, in passato, anche conduttore radiofonico. Ama il calcio e la sua squadra del cuore: il Lecce. Ha già svolto, negli ultimi due anni, la corrispondenza sportiva per alcune testate giornalistiche online.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleVita e Poesia: Marcello Buttazzo si racconta
Next articleIl Carnevale e la storia del burattino Petruška