FUTSAL Lecce, spettacolo e cuore, ma non basta

0
282

Ventesima giornata di campionato di calcio a 5 FIGC Serie C2 gir C:  Futsal Lecce – Cocoon Fasano 4 – 5

FutsalBel gioco, sacrificio e tanto cuore per una grandissima prestazione. Ingredienti che non sono bastati ad evitare la sconfitta per i ragazzi terribili, che fra le mura amiche nella gara di sabato 22 marzo contro il Cocoon Fasano hanno constatato che non sempre il campo dà ragione alla prestazione. I ragazzi terribili hanno giocato bene e hanno dominato l’intera partita, ma sono stati puniti da alcuni banali errori individuali che hanno impedito ai leccesi di portare a casa 3 punti meritatissimi. C’è da dire che ancora una volta i leccesi sono stati puniti prima di iniziare, da una sfortuna che perseguita la squadra e che ha bloccato in panchina il capitano Arnesano, poco prima dell’inizio della gara, a causa di un infortunio in allenamento e, a partita in corso, i leccesi hanno perso un altro giocatore, con l’infortunio di Colucci che subisce fallo dopo aver anticipato l’avversario.

Con Giglio assente, la squadra è ridotta all’osso. Trova spazio Maiellaro che si cimenta nel ruolo di pivot con soddisfacenti risultati, a sostegno dei soliti Ingrosso, Musarò e Corona.
La gara si mette subito bene per i leccesi che dominano l’incontro e ottengono un calcio di punizione egregiamente trasformato da un combattivo Musarò, per l’1-0 dei leccesi.
Uno stop sbagliato causa il gol del pari, mentre un superficiale Vetrugno, entrato in corso gara con un passaggio grossolano, causa il raddoppio degli ospiti.  Ancora uno stop errato provoca il terzo gol dei fasanesi, bravissimi a sfruttare gli errori leccesi, che altrimenti non avrebbero concesso alcuno spazio agli ospiti. Il secondo tempo vede l’assedio dei leccesi decisi a recuperare la gara. Si susseguono una dopo l’altra numerose azioni che portano in gol Ingrosso  con uno scambio da manuale con Corona.
A metà gara arriva un altro gol per gli ospiti. La rabbia leccese monta prepotente. I leccesi dominano, Musarò è insuperabile, Ingrosso è ispiratissimo, Pagano si divora il gol in due occasioni, così come uno sfortunato Maiellaro.
Ci pensa Musarò a lanciare Corona che dopo un rapido scambio con Ingrosso porta i leccesi a meno uno.
Ancora un errore individuale per i leccesi porta i fasanesi sul punteggio di 3-5.
Ingrosso rafforza le speranze leccesi con un gol che riporta in bilico il risultato.
Da qui sarà un assedio dei leccesi che colpiscono pali, traverse e dove questo non basta un ottimo portiere fasanese fa il resto, parando un tiro libero calciato da Musarò.
Un risultato finale, 4-5 che non rende giustizia ad un’ottima prestazione e che con un po’ più di fortuna sarebbe stato senz’altro in favore dei leccesi.
Colpisce il colpo d’occhio dei tifosi giallorossi, il cui numero aumenta ad ogni gara e il grande cuore dimostrato dai ragazzi in campo che hanno commosso tutti per la grinta, il coraggio e la combattività manifestata, a dimostrazione che essere nei quartieri bassi della classifica non significa non doverci provare in ogni gara.

Pesano molto però le assenze.

Un nuovo impegno in casa attende i giallorossi sabato 28 marzo alle ore 19:00,  contro il fanalino di coda Noci Azzurri,  per una gara da non sottovalutare ma da combattere per cercare i tre punti.

Le pagelle

Urgese 6: Ottime parate in momenti determinanti della gara, una buona difesa gli permette di essere spesso spettatore di una bellissima gara.

Ingrosso 6,5: Grande prestazione per il laterale che segna due gol importantissimi. E’ un trascinatore. Grande cuore e sacrificio per tutta la gara.

Musarò 6,5: Oggi in modalità combattente. Non si vedeva un carattere e una grinta così da molte gara. Una migliore forma fisica e molta rabbia in corpo sono stati determinanti oggi.

Pagano 5,5: Deve prendere maggiore coraggio perché in due occasioni fa infuriare tutti, divorando due gol netti. Colpisce una traversa. Sta crescendo.

Maiellaro 5,5: Parte titolare e gioca a buoni livelli. Ottime giocate che lanciano i compagni sono accompagnate da poca lucidità in alcune azioni. Può migliorare ancora.

Corona 6: Qualche errore di troppo lo penalizza in questa gara. E’ un ottimo giocatore che deve trovare una migliore forma fisica. Oggi protagonista della gara sia in positivo, che in negativo.

Vetrugno 4: Purtroppo commette un errore grave, la testa oggi è altrove.

Colucci, Quarta, Innocenzio Sv

Arbitro 6.

{loadposition addthis}

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleSolo un bacio
Next articleOmfesa, protesta degli operai che bloccano la circolazione ferroviaria