FUTSAL LECCE, la differenza fra noi e gli altri

0
392

Dodicesima giornata di campionato di calcio a 5 FIGC Serie C2 gir C: FUTSAL LECCE – OLIMPIQUE OSTUNI 3-6

MusaròLecce – Ancora un’amara sconfitta per Futsal Lecce e questa volta pesa perché i ragazzi terribili hanno giocato una buona partita. A causa dei lavori di ritracciatura del palazzetto dello Sport San Giuseppe da Copertino, i giallorossi sono scesi in campo in Via Basento, dove si sono sfidate due squadre fondamentalmente alla pari, in una partita in cui solo una forte esperienza degli ospiti e una maggiore costanza nel ritmo di gara hanno permesso il loro prevalere. Nei primi minuti di gara  le due squadre hanno subito cercato il vantaggio.

Un caparbio Musarò ha costretto gli ostunensi a commettere fallo, guadagnando un calcio di rigore concretizzato con superbia da Arnesano che ha portato in vantaggio i leccesi. La partita è stata un crescendo di batti e ribatti, dopo il pareggio ospite ancora Arnesano ha riportato in vantaggio i leccesi riuscendo a penetrare nella difesa ostunense e a vincere l’1 contro 1 col portiere avversario. Vantaggio che tuttavia non ha retto per molti minuti a causa del gol degli ospiti che ha riportato sul pari il risultato.
Il primo tempo è proseguito con frequenti azioni offensive degli ospiti netraulizzate dai giocatori leccesi e da un insuperabile Urgese. I leccesi non sono riusciti ad organizzare offensive efficaci evidenziando un certo affaticamento. Il secondo tempo ha confermato quanto di bello visto nel primo, con il bel gol Musarò dalla fascia sinistra che dona grinta e sicurezza ai leccesi. Sul risultato di 3-2 Corona solo davanti al porteire ha sprecato la più limpida occasione, quella che probabilmente avrebbe messo un sigillo sulla gara, scaraventando il pallone sull’estremo difensore ostunese anziché in rete. Malgrado un eccezionale Urgese, i padroni di casa sono stati raggiunti nuovamente e non sono riusciti ad evitare altri due gol in rapida successione degli ospiti. Tuttavia i ragazzi terribili hanno mantenuto il morale alto fino alla fine, provando con più incursioni a recuperare il risultato. Pochi minuti prima della fine della gara il gli ospiti sono riusciti ancora ad andare a rete portando a casa così i tre punti per la vittoria. Inizia male, così, il giro di boa per i leccesi che oggi non hanno demeritato ma hanno dimostrato una grave lacuna e un’ovvietà: fare gol fa vincere le partite. E i ragazzi terribili, purtroppo, non segnano quanto potrebbero. Nella prossima gara la sfida sarò contro la capolista Futsal Messapia; a Brindisi e sarà importante dimostrare di avere maggior feeling con il gol.

Le pagelle

Urgese 7: grandi parate per il portierone che sembra tornato alle prestazioni ottimali delle prime giornate; sfortunato su alcuni gol. 

Ingrosso 5,5: nelle ultime gare appare un po’ spaesato, commettendo degli errori non nei suoi standard. 

De Carlo 6: considerando il problema muscolare, gioca al meglio che può. 

Colucci 5,5: ancora un pò insicuro in diverse circostanze, commette alcuni errori evitabili. 

Arnesano 6: non soddisfacente, considerato il suo innato talento. Segna comunque due gol importanti. 

Giglio 6: ci mette tutto ma non basta, è un pò sfortunato ma può e deve fare di più. 

Musarò 6: maggiore continuità nelle prestazioni lo renderebbero insostituibile. Gioca ancora con freno a mano tirato. 

Corona 5,5: non sufficiente perché, sebbene inizi ad ingranare, è colpevole su un gol praticamente già fatto che avrebbe chiuso la gara. 

Arbitro 8: nulla da dire sul direttore di gara che tiene in pugno la partita e non commette errori gravi.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleL’analisi: un punto strappato in attesa del big-match
Next articlePorto Cesareo, i ragazzi raccontano gli orrori dell’Olocausto nella giornata della memoria.