3-1 al Martina Franca e la Berretti di Pasculli torna a correre

0
681

Leandro Versienti

Calimera (Le)  Dopo la sconfitta di sabato scorso contro il Barletta, la Berretti di mister Pasculli vince contro il Martina Franca e torna a correre riagganciando proprio il Barletta al secondo posto in classifica a due lunghezze di distanza dalla capolista Ischia. 

I giallorossi guidati da mister Dell’Anna che ha sostituito Pedro Pablo Pasculli e lo sostituirà nelle prossime due giornate in cui il tecnico argentino sarà squalificato sono scesi in campo con il 4-4-2 con Chironi tra i pali; difesa a quattro con Versienti, Cassano, Risolo e Fersini; linea mediana composta da Cicerello, Monaco, Parlati e Montinaro dietro alla coppia d’attacco Persano-Guadalupi. Il Martina Franca risponde con un 4-3-3 che sta ad indicare la voglia della formazione guidata da mister Del Vecchio di provare a dettare i ritmi del gioco.

Per i primi venti minuti, in effetti, è il Martina Franca a pressare sorprendendo i giallorossi che, forse, non si aspettavano una partenza così forte da parte degli ospiti. Al dodicesimo minuto l’arbitro estrae il primo cartellino giallo ai danni di Guadalupi colpevole di aver trattenuto un avversario intento a ripartire all’altezza della linea del centrocampo. Dopo i primi venti minuti di confusione, il Lecce inizia a macinare gioco e, al 24′, Monaco crossa per Persano che non ci arriva di testa per questione di centimetri. Mister Pasculli non è contento del lavoro della difesa giallorossa che rischia troppo e, dalla tribuna, la invita a ‘svegliarsi’.

Al ventinovesimo è Montinaro a suonare la sveglia per i suoi: dalla destra arriva un cross di Versienti su cui il numero undici giallorosso si coordina alla perfezione ma la sua semirovesciata si stampa sul palo.

È il minuto trentacinque quando il Lecce passa in vantaggio: Parlati prova una gran conclusione da fuori su cui il portiere martinese è bravissimo ad opporsi in tuffo, sul pallone arriva Persano che prima colpisce la traversa e poi, sulla seconda ribattuta, insacca per l’1-0.

Dopo la bella prestazione iniziale, il Martina accusa il colpo del vantaggio giallorosso e, dopo soli tre minuti, è ancora il Lecce ad approfittarne con Parlati che, ricevuto un lancio lungo, arriva nell’area di rigore e con un bel diagonale batte l’incolpevole portiere ospite Quarto.

Il Lecce prova ad attaccare sulle ali dell’entusiasmo ma, dopo un tentativo di Persano bravissimo come sempre a difendere il pallone con il fisico, il primo tempo si chiude sul risultato di due a zero per i padroni di casa. 

All’inizio del secondo tempo, nel Martina entra Ferraro al posto di Balestrieri ma sono ancora i giallorossi a rendersi pericolosi sotto porta. Prima Persano non riesce a deviare due cross di Cicerello e Montinaro e, poco dopo, Cicerello, dopo essere entrato in area, serve Persano quando avrebbe tranquillamente potuto provare la battuta a rete. 

Al minuto 58 Cicerello ci prova ancora da lontano ma trova l’opposizione del bravissimo Quarto sulla cui ribattuta ci riprova Montinaro in acrobazia ma la sua conclusione sfiora il palo.  Tre minuti dopo, è ancora il numero uno martinese a superarsi in tuffo su un tiro dai venti metri di Persano. 

Quando è il Lecce a dominare su tutto il terreno di gioco, arriva il tanto rocambolesco quanto inaspettato goal degli ospiti: Versienti passa il pallone a Chironi in quella che, apparentemente, è un’azione tranquilla ma il portiere giallorosso perde troppo tempo con il pallone tra i piedi e si fa recuperare da Pinto che insacca accorciando le distanze. 

Dopo il goal, il Martina Franca sembra prendere coraggio e, come se non bastasse, il Lecce rimane in 10 per l’espulsione di capitan Monaco per un fallo tattico che gli costa la seconda ammonizione. Dell’Anna subito dopo fa entrare Zocco per non far perdere alla squadra l’atteggiamento offensivo. Poco dopo entrano anche Gaetani (al posto di Persano) e Castellana (al posto di Fersini). 

Le sostituzioni fanno vedere subito il loro effetto e il Lecce, nonostante l’inferiorità numerica, si rende ancora pericoloso in avanti. Sono proprio i giallorossi che, a tre minuti dal novantesimo, trovano il goal che blinda il risultato con un bel pallonetto di Cicerello su cui Quarto non può nulla. Il Lecce potrebbe addirittura trovare il poker allo scadere ma Parlati, alla ricerca della doppietta personale, non serve Gaetani e si fa parare il tiro da Quarto. 

Quella di oggi, è stata una bella prova di carattere della Berretti guidata da Dell’Anna che, anche in inferiorità numerica, ha saputo imporre il proprio gioco trovando una vittoria importante tanto per la classifica quanto per il morale. 

Il tabellino

 

Lecce – Martina Franca 3-1

Lecce (4-4-2): Chironi; Versienti, Cassano, Risolo, Fersini (dal 74’ Castellana); Cicerello, Parlati, Monaco, Montinaro (dal 71’ Zocco); Guadalupi; Persano (dal 78’ Gaetani). A disposizione: Carrieri, D’Erriquez, Moriero, Luca. All. Dell’Anna

Martina Franca (4-4-2): Quarto; Balistrieri (dal 46’Ferraro), Camassa, Lezzi, Recchia; Galileo, Palazzo, Pizzigallo, Duma; Macchia (dal 53’Pinto) , Soleti (dal 78’ Solito). A disposizione: Laera, Caroli, Bruno, Del Donno All. Del Vecchio

Reti: 35’ Persano, 38’ Parlati, 62’ Pinto (M) 87’ Cicerello.

Angoli 6-4

Espulso al 68’Monaco per doppia ammonizione

Ammonizioni: Guadalupi (L), Duma, Macchia, Camassa (M) 

{loadposition addthis}

Nella foto il novolese Leandro Versienti

Redattore Paisemiu.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLerda: “Negli occhi dei ragazzi vedo tanta voglia di migliorare”.
Next articleLecce-Gubbio, le probabili formazioni