Alla vigilia di Vicenza-Lecce, mister Corini: “Siamo concentrati sul nostro percorso, i ragazzi stanno bene”

0
33

Lecce – Nella classica conferenza stampa della vigilia, mister Corini ha parlato della condizione dei suoi giocatori e delle insidie del prossimo match: “I ragazzi hanno superato velocemente la sconfitta in casa contro la Spal. Ci siamo preparati per affrontare un avversario ostico. Dovremo portare in campo la rabbia, in modo da trasferire sul campo tutte le energie mentali alimentate durante la settimana”. Ci potrebbero essere dei cambiamenti a centrocampo viste le piccole defezioni, Majer su tutti: “Siamo corti a centrocampo considerando infortuni e squalifiche. C’è la possibilità di spostare Hjulmand mezzala. Chi partirà titolare, lo sa già. Insisto molto su questo fattore durante la settimana. Ho comunque una rosa lunga da cui poter attingere”.

Tra le possibili defezioni, c’è anche quella di Pettinari in attacco: “Abbiamo fatto degli esami strumentali per precauzione. Il ragazzo, però, è pienamente recuperato ed è abile e arruolabile. Valuterò il suo impiego”. Nonostante la sconfitta, il clima in casa Lecce è sereno: “Viviamo un periodo particolare, credo che mai come quest’anno fosse importante il gruppo. I ragazzi sono molto uniti grazie anche alla vicinanza dei soci e di tutto lo staff. Contro la Spal, la squadra ha disputato una buona gara. Andremo a Vicenza carichi e uniti tutti verso l’obiettivo”. Il mister ha parlato anche dell’avversario: “Stanno disputando un buon campionato anche se sono arrivati quest’anno in Serie B. Lavorano sul 4-4-2 anche se variano vista anche la rosa lunga. Hanno qualche defezione nel reparto offensivo anche se hanno tante possibilità in squadra. Giocano puntando molto sull’aggressività, dobbiamo stare attenti visto che vengono da due sconfitte consecutive”.

Visti i turni ravvicinati, la condizione fisica potrebbe non essere al top: “No, non credo. Stiamo molto bene sia fisicamente che mentalmente. Sicuramente, i turni ravvicinati possono incidere un po’ sulla condizione , però, i ragazzi sono sempre stati sul pezzo. Posso dire che la condizione della squadra è buona”. L’obiettivo del mister è fare calcio: “Siamo partiti con l’intento di giocare a calcio. Raggiungere il risultato attraverso buone trame e buon gioco. Abbiamo lavorato molto sulla spensieratezza e sull’equilibrio. Dietro abbiamo fatto e stiamo facendo un gran lavoro per raggiungere la nostra identità”. Mancano poche partite alla fine, saranno importanti anche gli stimoli per le squadre: “Non siamo ancora alla fine del campionato, nessuno ci sta a perdere e tutti hanno ancora degli obiettivi da raggiungere. Dobbiamo restare concentrati senza badare a fattori extracampo. Sulla questione Coronavirus, noi siamo vigili. Da quando è subentrata la gestione in capo alle ASL, è cambiato un po’ il discorso. Spero che il campionato sia regolare fino al termine”. Infine, un commento su Dermaku: “È un giocatore importante che non sto riuscendo a valutare in campo a causa anche delle amichevoli che non possiamo fare. Ha fatto un grande percorso in questo periodo, purtroppo, non posso valutare il minutaggio. Lo tengo in grande considerazione”.