I Last Resistance e la loro carica metal sul palcoscenico del New Sounds Music Contest

0
414

Last Resistence 1

Novoli (Le) – L’ultimo fra i gruppi che si esibiranno domenica 15 febbraio è una band metal, che porterà la loro carica sul palcoscenico dell’Area 51 di Novoli (Le), nella terza serata di selezione del New Sounds Music Contest, organizzato e promosso dalla TFKL Records. Sono i Last Resistance, che noi di Paisemiu.com abbiamo incontrato per conoscere il loro percorso musicale e per avere le loro impressioni subito prima del loro esordio sul palco.

Come e quando nasce il vostro gruppo? Tracciate una breve storia del vostro percorso musicale.

I Last Resistance, gruppo Alternative Metal dalle influenze Metalcore, nascono nel novembre del 2013, da un’idea dei fratelli Vito e Mino Mingolla, Andrea Caiulo e Lorenzo Valentino, già amici da svariati anni. I quattro, in cerca di una seconda chitarra, decidono di far entrare nel gruppo, per le sue capacità tecniche e la sua affinità con i membri del gruppo, Luca Greco. La formazione attuale vede Vito Mingolla alla voce, Lorenzo Valentino alla chitarra solista e ai cori, Luca Greco alla chitarra ritmica, Andrea Caiulo al basso e Mino Mingolla alla batteria e ai cori.

Last Resistance 2Da dove deriva il nome del gruppo?

Il nome è stato scelto da Andrea Caiulo, che ha proposto il nome in seguito al tema che accomuna i pezzi del primo demo (e del primo album), delineando un’ “ultima resistenza”, ovvero l’esistenza di persone che cercano di opporsi a quella fetta della popolazione umana che nutre sentimenti negativi.

Quali brani presenterete sul palco dell’Area 51?

La set list che proporremo sul palco dell’Area 51 è la seguente: Crawl, Disengaging from reality, Shameless, Leaving e Harlot’s mouth. Tutti i brani sono stati interamente composti ed arrangiati dai membri attuali del gruppo. I testi dei nostri pezzi parlano degli aspetti negativi dell’essere umano, e l’intento, se così si può definire, è quello di rendere gli ascoltatori consci di quali possono essere le negatività presenti nei loro comportamenti.

Qual è il palcoscenico più bello dove avete suonato finora? Qual è quello su cui sperate di suonare prima o poi?

Non abbiamo molte date all’attivo, dato che il progetto ha cominciato ad uscire dal vivo da pochissimo. In ogni caso il nostro sogno è di suonare sui palchi di festival molto grandi, come il Wacken, il Download o il Bloodstock, i festival metal più famosi al mondo.

Quali sono i vostri gusti musicali? Cosa vi piace ascoltare?

Ognuno di noi viene da ascolti ed esperienze diverse, dal Metal al Progressive, dal Post Rock alla Musica cantautorale Italiana, però siamo tutti accomunati dalla passione verso l’Alternative Metal e il Metalcore, che sono i principali sottogeneri in cui ci rispecchiamo.

Come vi vedete da qui a dieci anni?

Per noi nulla si può immaginare nè programmare, quindi tra dieci anni ci immaginiamo con la stessa voglia di suonare, di andare avanti e di dare il massimo, e per il resto… chi lo sa?

Salutateci con un vostro motto, una frase che vi caratterizza!

Here to stay!

Contest Area 51

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLeverano fa sognare con: “IL BACIO IN TUTTE LE FORME DELL’ARTE” (2)
Next articleNovoli, lacerate, sporche e scolorite le bandiere in Municipio. E Giovanni De Luca scrive al Prefetto