Nuove nomine nel Consiglio comunale di Gallipoli. Eletti consulta civica di partecipazione e commissione pari opportunità

0
8

Gallipoli (Le) – Si è svolta nella giornata di Giovedì 28 Luglio una seduta del Consiglio Comunale di Gallipoli  con due punti estremamente importanti all’ordine del giorno: adesso anche il Comune di Gallipoli ha la sua Commissione Pari Opportunità e la Consulta Civica di Partecipazione. Infatti, proprio nella seduta consiliare del 28 luglio sono state elette le componenti dell’organismo cittadino che vigilerà sulle situazioni di disparità di genere e sul pieno esercizio dei diritti della persona.

La Commissione Pari Opportunità consta di sette donne esterne al Consiglio Comunale e rimarrà in carica per tutto l’arco della Consiliatura. Sono state elette:Raffaella Alessandrelli, Anna Rita Bianco, Nicoletta Calvi, Stefania D’Amato, Maria Pia Romano, Iole Tricarico, Monica Villanova: entro 90 giorni dalla nomina consiliare dovranno essere designate Presidente e Vicepresidente della Commissione. In particolare, la Commissione Pari Opportunità è un organo istituzionale autonomo di tutela e garanzia, che promuove l’uguaglianza tra i generi e rimuove gli ostacoli che costituiscono per le donne fattori di disuguaglianza diretta ed indiretta. Il suo obiettivo principale è quello di promuovere attività di studio, ricerca, documentazione, oltre a formulare proposte di azioni positive, intervenendo anche sulle politiche settoriali del Comune stimolando la visione di genere nell’azione del governo locale. Nell’atto pratico, tale organo  elabora proposte di interventi e politiche atte a rimuovere gli ostacoli di ordine economico, sociale, culturale e istituzionale, intervenendo sui modelli culturali e sociali di genere, che costituiscono discriminazione diretta o indiretta negli ambiti delle politiche di parità tra uomo e donna, politiche di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne, politiche integrate per i generi, orientamento sessuale, origine etnica, lingua, religione, condizione psico-fisica, politiche integrate per cultura di genere, di prevenzione e contrasto a ogni forma e causa di discriminazione diretta o indiretta nei confronti delle persone. In più,la Commissione svolge anche compiti di informazione, sensibilizzazione e diffusione di una visione di genere nell’intero territorio comunale.

Sempre nella seduta consiliare dello scorso Giovedì sono stati eletti i 17 componenti della Consulta Civica di partecipazione. Questi avranno il compito di organizzare momenti di partecipazione, incontri e riunioni con la popolazione per discutere problemi comuni e raccogliere pareri su questioni particolari. I componenti saranno chiamati anche a proporre studi e ricerche per la conoscenza della città e la più efficace soluzione dei suoi problemi. Gli eletti: Edoardo Bellisario, Salvatore Caggiula, Massimiliano Caputo, Giorgio Cacciatori, Daniela Della Rocca, Andrea Di Santa Cristina, Eluviano Di Santa Cristina, Alessandro Freddo, Francesco Ivagnes, Cosimo Lotti, Vincenzo Del Frate, Mario Macchia, Liberato Maggio, Sandro Quintana, Felice Stasi,Giacinto Scigliuzzo e Carlo Solidoro.

“Da referente per le commissioni, intendo esprimere tutta la mia gratitudine nei confronti di coloro i quali hanno scelto di mettersi in gioco per la città – ha commentato il consigliere Corrado Venneri –. Scegliere di impegnare il proprio tempo nel proporre idee, trovare insieme la soluzione dei problemi della città vuol dire crescere e migliorare insieme. Sono convinto che questo sia un impegno importante e che debba essere valorizzato. Sarò da garante affinché il lavoro sia svolto nel migliore dei modi.”