Lecce, CasaPound denuncia lo scempio del mercato Settelacquare

0
174
CasaPound, Lecce, Settelacquare, Degrado
Mercato di Settelacquare

Lecce – Nella mattinata di ieri alcuni militanti leccesi di CasaPound Italia hanno effettuato un sopralluogo presso il mercatino di Settelacquare, per segnalare lo stato di estremo degrado ed abbandono nel quale versa l’intera struttura.

“Durante il sopralluogo abbiamo trovato nei box escrementi umani, siringhe, resti di animali e rifiuti di ogni genere. In questa pattumiera a cielo aperto si respira un odore nauseabondo e le condizioni igieniche sono al limite, con grave rischio per la salute dei cittadini e, in particolare, per chi nonostante tutto ha deciso di vivere in quei box“, dichiara Matteo Centonze, candidato a Sindaco di Lecce per il movimento di destra CPI.

“Questa è una terra di nessuno – spiega Danilo Biagioli, candidato consigliere nella lista di CPI –  presa in ostaggio dal degrado, dal vandalismo e divenuta rifugio per tossicodipendenti, senzatetto ed immigrati. In quest’area, forse perché lontana dai riflettori del centro storico e dall’interesse turistico, le istituzioni si sono dimostrate assenti e capaci di sperperare denaro pubblico. Inoltre lo scempio che abbiamo riscontrato palese la forte emergenza abitativa che interessa la nostra città e il collasso del sistema dell’accoglienza da parte del nostro territorio”. 
“Deve essere posto immediatamente un argine a questo scempio – aggiunge Centonze – tramite un deciso intervento di bonifica sicuramente prioritario alle idee di riqualifica dell’area, per restituire decoro al mercato di Settelacquare e restituirlo ai leccesi”.