Conclusa l’ottava edizione del “Premio alla Cultura Città di Latiano”. Tra gli ospiti premiati il giornalista RAI Giorgio Zanchini

0
536

Premio alla cultura LatianoLatiano (Br) – Continua a mietere successi il “Premio alla Cultura Città di Latiano” , iniziativa giunta alla sua ottava edizione e pensata con lo scopo di premiare coloro che si contraddistinguono per il loro impegno nell’ambito culturale. Un riconoscimento creato sia per il territorio locale che per quello nazionale e promosso da ‘Taberna Libraria’, realtà culturale capitana da Paolo Legrottaglie, che da tempo si adopera, con incessante impegno, per la diffusione della cultura, in particolare sul territorio brindisino.

La cerimonia si è svolta lo scorso 21 maggio in un gremito Teatro Olmi, dove un pubblico numerosissimo e attento ha assistito alla manifestazione con grande interesse. L’evento, condotto da Raffaele Romano, ha concluso ufficialmente la rassegna “Cultura, spettacolo e …” , ed è stato, inoltre, patrocinato dal Comune di Latiano e sostenuto dal Gruppo Chez Vous e dal Centro Studi Meridiani della città brindisina.

Per la sezione locale ha ottenuto il premio Giuseppe D’Angelo, conosciuto e stimato attore latianese, che al momento della premiazione, ha dato sfoggio del proprio talento interpretando alcuni piacevoli monologhi teatrali, per poi ritirare il trofeo consegnatogli dal sindaco di Latiano, Mino Maiorano, presente insieme all’Assessore alla Cultura, Maria Paola Ingusci. Ospite d’eccezione il vincitore, invece, del premio per la sezione nazionale, ossia il giornalista di “Radio anch’io”, nota trasmissione radiofonica di Radio-RaiUno, Giorgio Zanchini, voce di spicco nel panorama radiofonico. Zanchini, oltre ad esprimere ammirazione verso l’iniziativa, ha colto l’occasione per presentare il suo ultimo libro “Il giornalismo culturale”, un volume che ben analizza le tendenze attuali e l’evoluzione dell’informazione inerente la cultura.

Non è mancata poi la musica: ad esibirsi sul palco, Mimmo Annè e il Gruppo Taberna, composto da Vincenzo Madaghiele, Nicolò e Ludovica Legrottaglie e Andrea Pagliara, giovani talenti che hanno allietato la serata con le loro coinvolgenti performances con protagonista la musica italiana d’autore.

Altro ospite importante Lucio Rufolo, che alterna la sua attività di stimato medico specialista in pneumologia presso l’Ospedale Cardarelli di Napoli a quella di scrittore umorista, il quale non ha perso occasione per intrattenere il pubblico leggendo un passaggio del suo ultimo libro “Antologia di Spam River – E-mail d’amore inviate e mail lette”.

Come di consueto ormai da qualche anno, nella stessa serata si è dato spazio anche ad un’altra lodevole iniziativa ideata da ‘Taberna Libraria’,  il concorso “Adotta un esordiente”, un progetto letterario che è riuscito a coinvolgere ben quattrocento studenti di Scuole Secondarie dell’intera provincia di Brindisi, i quali si sono ritrovati a giudicare il migliore fra tre libri scritti da autrici donne e scelti precedentemente da una apposita commissione tra dieci nuove proposte. A giungere in finale le giovani Alice Basso, Michela Tilli e Nadia Terranova, la quale ha avuto la meglio sulle prime due con il suo racconto “Gli anni al contrario”;  a consegnarle il premio Giorgio Zanchini.