Campi, percorso condiviso fra Egidio Zacheo e Fabio Sirsi per il rilancio della Città del Libro

0
846

Sirsi ZacheoCampi Salentina (Le) Egidio Zacheo e Fabio Sirsi pronti a ripartire dalla Rassegna Nazionale degli Autori e degli Editori.Campi Salentina e la Città del Libro, binomio indissolubile su cui puntare per il rilancio della Cultura ed il risveglio del territorio. La Rassegna Nazionale degli Autori e degli Editori, che quest’anno festeggia il ventesimo anno d’età, si prepara ad essere ancora una volta volano di una svolta culturale e sociale non solo per Campi Salentina  ma per tutto il territorio del Nord Salento, nell’ottica di un rilancio e di un investimento fattibile per ciò che concerne il turismo e perseguendo la volontà di un arricchimento dell’offerta culturale, storica, educativa, intellettuale e formativa.

Le novità di rilievo di quest’anno sono molteplici: dall’ingresso nel Direttivo della Fondazione Città del Libro onlus di Agnese Manni, Direttore editoriale della casa editrice “Manni Editore”, e del dottore Cosimo Durante, capogruppo ed ex Assessore alla Provincia di Lecce, all’apertura verso importanti collaborazioni tra cui quella con la “Scòla Federiciana”, Fondazione che organizza il Festival Nazionale della Lingua Italiana con il Premio “Scòla Federiciana” che mira a tutelare e promuovere l’idioma nazionale con ogni mezzo. “Questo – sostiene il Sindaco Egidio Zacheosarà per la Città del Libro l’anno della svolta. L’intenzione mia e di tutta l’Amministrazione Comunale è quella di amplificare e dare sempre più spazio a questa prestigiosa manifestazione culturale. Lo faremo partendo da un’attenzione mirata al mondo della scuola, con cui intraprenderemo fin da subito un discorso che ci porti a sviluppare, ambo i lati, un  percorso educativo, formativo e culturale importante e duraturo. In più vogliamo ampliare lo spazio visivo, andando ad arricchire i contenuti della Rassegna con il meglio della cultura Mediterranea, scommettendo su tutti quei paesi che si affacciano sul bacino del mar Mediterraneo e con cui condividiamo storie e tradizioni”. Il Presidente della Fondazione Città del Libro onlus, Fabio Sirsi: inoltre ha aggiunto: “Sono estremamente soddisfatto dell’intervento del Sindaco Egidio Zacheo durante il Consiglio Direttivo. Abbiamo discusso tanto – spiega il Presidente Fabio Sirsima la scelta finale di ampliare il Direttivo nominando un’autorevole esperta del settore editoriale come Agnese Manni e una persona eclettica e vulcanica come il dottor Cosimo Durante, mi soddisfa appieno e mi fa ben sperare. È certo, tuttavia, che dobbiamo velocemente fare una verifica degli attuali componenti che devono carpire il nuovo spirito e il nuovo impegno se vogliamo tutti insieme far volare in alto la Città del Libro. Ad ogni modo – continua Fabio Sirsi – la settimana prossima dobbiamo affrontare la questione finanziaria e il rientro dai debiti che devono essere azzerati con l’aiuto del Comune e dell’Assessore Grasso che ha preso in carica, con la sua esperienza e professionalità, questo aspetto fondamentale. Continueremo, dunque, a puntare tutto sulle scuole e sulla centralità delle case editrici con la nostra ambizione di caratterizzarci sempre di più come ponte sul mediterraneo che consenta ad autori ed editori balcani, mediorientali, nordafricani, francesi e spagnoli di portare i loro libri e la loro cultura in Puglia e a Campi”. Sul rapporto con il Sindaco Egidio Zacheo, il primo estimatore e difensore della Città del Libro il Presidente Fabio Sirsi sottolinea: “‎Ho condiviso con il Sindaco la mia mission personale di riconquistare la credibilità della Città del Libro attraverso trasparenza e apertura in maniera istituzionale a chiunque voglia contribuire, con spirito di servizio e volontariato, al rilancio della Fondazione e dell’intera manifestazione”.

{loadposition addthis}

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleMichele Viterbo: viaggio nell’Italia del 1943 – 1945
Next articlePorto Cesareo in veste storica per il Palio 2014