Ruba 4 quintali di meloni e angurie: arrestato

0
3376

SANTORO TIBERIOPorto Cesareo (Le) – Nella tarda mattinata odierna i militari della Stazione di Porto Cesareo hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato di furto aggravato di Tiberio Santoro, nato in Svizzera nel 1963, residente a Porto Cesareo, operaio, censurato. I fatti sono accaduti in contrada Sciogli, in agro del comune di Nardò.
Questa mattina, giunti a perfetta maturazione i meloni e le angurie, un imprenditore di Nardò, insieme ai suoi collaboratori, ha iniziato la loro raccolta. In lontananza, in un secondo campo di sua proprietà, ha visto fermo un furgone celestino.

Avvicinatosi con la propria autovettura per controllare, il furgone è ripartito repentinamente. Chiamati i carabinieri, l’imprenditore si è subito messo all’inseguimento del furgone. Una pattuglia della Stazione di Porto Cesareo, impegnata in un’attività d’indagine vicino al luogo del furto, è subito accorsa a dare manforte all’imprenditore vittima del furto. Dopo poco l’imprenditore e i Carabinieri sono riusciti a fermare Santoro. Sul suo furgone aveva caricato più di 4 quintali di meloni gialli e angurie, tra l’altro danneggiando notevolmente le relative piante.

La merce recuperata è stata restituita al legittimo proprietario. Santoro è stato accompagnato presso il proprio domicilio in regime di arresti su disposizione del PM di turno Dott.ssa Valeria Mignone.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleIniziativa a cinquestelle contro le trivellazioni
Next articleSquinzano, nessun padrone ancor meno la SCU!!!