Pronto soccorso dei poveri: un’APP per aiutare i meno abbienti

0
146

Lecce – Le nostre città si stanno riempiendo di poveri. Sono le persone espulse con sempre più facilità dal circuito produttivo, le famiglie alle prese con il fallimento del progetto migratorio, gli anziani soli, i tanti poveri anonimi sfrattati per morosità. Di fronte all’estendersi della povertà, le nostre città devono interrogarsi su come intendono farci i conti. Se con politiche di sicurezza che alzano barriere e creano zone di disumanità sempre più estese, oppure se riconoscendo ai più poveri la capacità di identificare qualcosa di importante che vale per tutti e che migliora la società intera: il sentimento che il destino dell’altro non ci è estraneo.

Proprio in quest’ottica va letto lo sforzo quotidiano di un’associazione locale, il Pronto Soccorso dei Poveri, che, senza posa, continua a prestare ascolto ai bisogni ed alle necessità di decine e decine di uomini, donne, bambini che necessitano di attenzioni ed assistenza, realizzando di fatto un laboratorio di prossimità e accoglienza, per poter costruire una cultura carica di solidarietà, amicizia, giustizia.

Ed ecco che l’Associazione, per bocca del suo presidente, Tommaso Prima, comunica che nei prossimi giorni nascerà un’APP al fine di unire la richiesta di aiuto e la bontà dei donatori di generi di prima necessità.

“Riteniamo utile la creazione e nascita di questa applicazione – dichiara Prima –  per essere sempre più trasparenti e ancora più puntuali nei confronti di chi viene aiutato tanto quanto nei confronti dei benefattori”.

L’APP, in sostanza, consentirà al benefattore di rimanere anonimo e seguire, comunque, in tempo reale tutti i passaggi per la consegna di quel che ha donato.

Tommaso Prima invita anche a intensificare l’azione di sostegno dell’associazione e delle sue attività sul territorio, continuando a donare beni di prima necessità: pasta, passate di pomodoro, tonno in scatola, carne in scatola, olio, caffè, zucchero.

I numeri da contattare sono i seguenti: 346.9537000 oppure mandare un messaggio su tramite whatsapp al numero 327.5855754. Utile anche la pagina ufficiale su Facebook