Lecce, un incidente stradale ed un tentativo di suicidio turbano la quiete estiva del capoluogo

0
762

Incidente in viale LeopardiLecce – Due eventi di rilevante gravità, questa mattina, si sono registrati a Lecce. Prima un rocambolesco incidente stradale che ha visto coinvolte due autovetture. Poco dopo un tentativo di suicidio che, tuttora, tiene col fiato sospeso familiari e sanitari intervenuti per prestare i primi soccorsi al protagonista della vicenda.

Ma andiamo con ordine. 

Due sono le auto coinvolte in un incidente stradale avuto luogo a Lecce fra viale Leopardi e via San Domenico Savio: una Toyota Urban ed una Fiat Punto.
Atteso quanto sostenuto dai testimoni oculari da noi interpellati, ad avere la peggio, l’anziano conducente della Punto, costretto ad una manovra forzata a sinistra per evitare la collisione con la Toyota inchiodatasi all’incrocio nonostante la luce verde del semaforo fosse accesa.

L’impatto è stato inevitabile. La Fiat Punto ha urtato dal lato anteriore destro la Toyota  nella parte posteriore sinistra. Per l’urto la Punto si è ribaltata terminando la corsa su un palo dell’illuminazione situato sul marciapiede che delimita la strada facendo cadere uno dei due lampioni.

I soccorsi sono stati pressoché immediati.Si è reso, peraltro, necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco in quanto il conducente della Fiat è rimasto incastrato fra le lamiere della sua autovettura. Tratto in salvo dai sanitari del 118, ora resta da accertare l’esatta dinamica dei fatti. I testimoni sono stati tutti interrogati dagli agenti della Polizia Locale che hanno gestito il sinistro, occupandosi anche dell’inevitabile rallentamento dei veicoli in transito sul tratto di strada interessato dall’incidente.

Ponte di Novoli Tang. OvestSempre oggi, intorno alle ore 10, un giovane 24enne di San Cesario di Lecce si è recato con la sua automobile, una Toyota Yaris, sulla tangenziale Ovest, nei pressi del ponte per Novoli; ha parcheggiato sul ciglio della strada e, abbandonata l’auto, si è lanciato da un’altezza di circa 10 metri, precipitando rovinosamente al suolo. Si tratta, senza alcun dubbio, di un tentativo di suicidio.

I primi a soccorrerlo ed a chiedere aiuto sono stati proprio gli automobilisti che si trovavano a transitare in zona. Il giovane è stato soccorso dal personale del 118 e condotto, con Codice Rosso, presso il vicino ospedale “V. Fazzi” dove ora è ricoverato nel reparto di rianimazione.

Nessuna comunicazione scritta, nessuna traccia utile agli inquirenti per determinare le cause che abbiano condotto il giovane ad un gesto così disperato.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Lecce e gli Agenti della Sezione Volanti della Questura.

{loadposition addthis}