Start Cup Puglia 2020: incetta di premi per il progetto “Cibi Spray” ideato da dottorandi e studenti di UniSalento

0
26
Lecce – Incetta di premi alla Start Cup Puglia 2020 per CIBI spray, il progetto di un cerotto spray ecologico di facile utilizzo, capace di proteggere le ferite superficiali croniche e di rilevare la presenza di infezioni batteriche grazie a un feedback visivo, ideato da dottorande e studenti dell’Università del Salento: l’idea ha ottenuto il secondo posto assoluto (7mila euro e la partecipazione di diritto alla competizione nazionale PNI 2020) nella competizione tra progetti imprenditoriali innovativi organizzata da Start Cup Puglia e organizzata da ARTI in collaborazione con Regione Puglia, Comitato Promotore e PNI – Premio Nazionale per l’Innovazione, e inoltre il premio dell’incubatore IC406 (mille euro e una targa), il premio Dhitech (un servizio di incubazione di quattro mesi e il supporto all’avvio dell’impresa) e il premio di Start Funding srl (creazione di una campagna di finanziamento su una piattaforma di equity crowdfunding, senza costi iniziali).
Il progetto di CIBI Spray è stato ideato da Annika Müsse e Gaia de Marzo, che seguono i corsi di dottorato di ricerca in Scienze Biologiche e Ingegneria dei Materiali congiunti tra Università del Salento e IIT – Center for Biomolecular Technologies sotto la supervisione del professor Massimo De Vittorio, ed è maturato nell’ambito del “CLab@Salento – Contamination Lab” dell’Ateneo salentino coordinato dai docenti Giuseppe Maruccio e Giustina Secundo, dove è stato formato un gruppo interdisciplinare con gli studenti UniSalento del corso di laurea magistrale in Ingegneria gestionale Piera Giorgia Ciullo, Marco Pagliara, Cristian Potenza e Vincenzo Tarentini.«Abbiamo lavorato tanto in vista della partecipazione a questa importante competizione e siamo felici e onorati che il nostro lavoro abbia dato i suoi frutti», commenta Gaia de Marzo, «Nonostante la situazione difficile legata al Covid-19 ci abbia costretti a svolgere le attività e a confrontarci a distanza, siamo riusciti passo dopo passo a trasformare la nostra idea un vero e proprio progetto di impresa. Ci auguriamo che questo risultato sia un ulteriore trampolino di lancio, utile a continuare questo percorso verso il raggiungimento degli obiettivi prefissati».
Nei mesi scorsi, il progetto aveva già vinto premi nell’ambito delle competizioni del CLab e il team aveva ricevuto il sigillo d’Ateneo dal Rettore Fabio Pollice.

«Sono molto contento per il risultato raggiunto dal team», commenta il professor Massimo De Vittorio, «Il risultato è frutto di un ottimo lavoro di squadra e di un’idea semplice e allo stesso tempo brillante. È un’ulteriore riprova che il nostro territorio ha grandi potenzialità e grandi talenti, e che è possibile trasformare i risultati della ricerca pubblica in prodotti commerciali all’avanguardia».
«L’affermazione di CIBI Spray è l’eccellente conclusione di un percorso iniziato da un’idea di ricerca coltivata in laboratorio e sviluppata sul piano imprenditoriale all’interno del CLab@UniSalento», aggiungono i professori Giuseppe Maruccio e Giustina Secundo, «Una chiara dimostrazione della capacità del sistema locale e del CLab di valorizzare l’innovazione attraverso percorsi dedicati ai giovani talenti e volti a sviluppare negli studenti creatività, spirito d’iniziativa, cultura d’impresa, capacità di saper tradurre idee in azioni».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLa persona e Dio
Next articleCent’anni di Rodari