Novoli, l’assessorato all’Ambiente lancia il progetto “Adotta una compostiera” per incentivare il compostaggio domestico dei rifiuti. L’assessore Greco: “Riduzioni sulla Tares”.

0
638

Modello di compostiera distribuita dal ComuneNovoli (Le) – Con la delibera n. 39 del 25.02.14 l’amministrazione comunale lancia il progetto “Adotta una compostiera”

L’incentivazione del compostaggio domestico e la conseguente diminuzione della produzione della frazione organica e di quella verde sono i principali obiettivi del progetto recentemente approvato dalla Giunta di Novoli.

Il progetto “Adotta una Compostiera” nasce per favorire la minore produzione di rifiuti ed il recupero degli stessi – dichiara il Vicesindaco ed assessore all’Ambiente Gianmaria Grecorendendo maggiormente virtuoso il servizio di raccolta differenziata e consentendo una riduzione del conferimento in discarica dei rifiuti indifferenziati, e quindi un relativo sgravio della tassa sui rifiuti

Per aderire al progetto comunale, prosegue Greco, è sufficiente che ogni cittadino avente i requisiti necessari previsti dalla delibera, sottoscriva un modulo comunale in cui intende attivare la pratica del compostaggio domestico per la frazione umida dei rifiuti

Il cittadino che sottoscriverà la richiesta – spiega Greco – si impegnerà a recuperare la frazione umida dei rifiuti prodotta dal proprio nucleo familiare per mezzo del compostaggio domestico; a non conferire nel circuito di raccolta dei rifiuti porta a porta scarti di cucina, vegetali e sfalci verdi, ramaglie e residui di potatura provenienti dal proprio giardino o orto. Così facendo il Comune potrà applicare una riduzione sulla tassa, adeguandola al minore conferimento di rifiuti solidi urbani.

La richiesta di riduzione della tassa, mediante sottoscrizione di adesione al progetto comunale, deve essere presentata utilizzando i moduli previsti dall’Ufficio Ambiente.

Chi aderisce al progetto dovrà rinnovare annualmente la volontà di praticare il compostaggio domestico e, di conseguenza usufruire dello sconto previsto in base ai componenti del proprio nucleo familiare. Chi invece – conclude Greco – preferisce non continuare, o non può più praticare lo stesso, dovrà tempestivamente comunicarlo all’ufficio Ambiente del Comune, che provvederà ad attivare le procedure per la sospensione del beneficio economico da parte del Settore Tributi.

In qualunque momento il personale in dotazione al Comune di Novoli potrà effettuare controlli per verificare il corretto svolgimento del compostaggio.

Qualsiasi situazione difforme dalla natura principale dell’iniziativa comporterà l’interruzione immediata della convenzione e del conseguente beneficio tributario.

Gli sgravi Tares previsti per chi attiva il compostaggio domestico sono :

1   nucleo familiare composto da n. 1 componente – € 40,00

2   nucleo familiare composto da n. 2 componenti – € 50,00

3   nucleo familiare composto da n. 3 componenti – € 60,00

4   nucleo familiare composto da n. 4 componenti – € 80,00

5   nucleo familiare composto da n. 5 e più componenti – € 100,00

Per informazioni chiamare il numero : 0832. 712154 ; mail : ambiente@comune.novoli.le.it

{loadposition addthis}