Novoli, al via la prima edizione della Notte Verde

0
385

Notte verde a NovoliNovoli (Le) – In  occasione dei festeggiamenti organizzati a Novoli (Le) in onore del Santo Patrono Sant’Antonio Abate, l’associazione Fare Verde Puglia-nucleo di Novoli presenterà la PRIMA EDIZIONE DELLA NOTTE VERDE, una serata dedicata all’ambiente, alla sostenibilità, alle tipicità del Salento. A partire da giovedi 14  gennaio, grazie alla presenza dell’azienda vivaistica vegliese di Mello Alessandro, Piazza Regina Margherita si trasformerà in un giardino mediterraneo con alberi di agrumi, corbezzoli, cespugli ed arbusti vari di altre specie autoctone tipiche della macchia salentina, che resteranno nella piazza per tutta la durata dei festeggiamenti dedicati a Sant’Antonio Abate.

Inoltre,nei giorni della festa, i volontari del nucleo di Novoli saranno presenti nello spazio espositivo sito  nella tensostruttura in via Salice (nelle vicinanze della Focara) dove distribuiranno il materiale informativo-pubblicitario cartaceo relativo alle attività svolte dall’associazione FARE VERDE e illustreranno le attività realizzate e quelle progettate per il nuovo anno . Altra importante iniziativa del nucleo è quella di “Fare Verde Puglia – due mani per la vita” una raccolta fondi da devolvere all’acquisto di un defibrillatore semi automatico DAE da destinare all’istituto scolastico comprensivo di Novoli. Presenti anche gli amici della “Banca dei semi salentina”. La banca dei semi salentina cerca, riproduce e diffonde semi antichi della tradizione salentina, porta avanti un progetto di ricerca e recupero di semi autoctoni a rischio erosione genetica.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleNel vortice della creatività per non uscire “Fuori Traccia”. L’Adelfia e le sue performance alla Festa della Salute Mentale
Next article“L’ombra della madre”, l’ultimo avvincente romanzo di Paolo Vincenti