Lecce: non paghi il parcheggio e transiti liberamente nel centro storico se hai un auto elettrica

0
473

Auto elettricheLecce – Vi piacerebbe arrivare nel centro storico di Lecce in macchina senza avere nessun permesso particolare e non essere multati per questo? E ancora, vorreste parcheggiare in qualsiasi zona della Città Barocca senza pagare un centesimo, ma soprattutto senza trovare al vostro ritorno “il regalino” del vigile di turno?

Non stiamo vaneggiando, tanto meno parliamo di imprese impossibili: oggi si può, basta essere muniti di un’auto elettrica.
Avendo dato buoni risultati il test effettuato in via sperimentale lo scorso anno, il Comune di Lecce “non lascia, raddoppia”. Sarà, dunque,  consentita, per tutto l’anno 2014, la sosta gratuita su tutte le aree a tariffa, nonché il transito e la sosta in tutte le zone a traffico limitato del centro storico di Lecce, per i veicoli a quattro ruote a trazione esclusivamente elettrica.
“L’Amministrazione Comunale ha deciso di prorogare questo provvedimento anche per l’anno 2014 – come ha spiegato l’Assessore alla Mobilità e al Traffico, Luca Pasqualini – perché punta a promuovere e a incentivare l’utilizzo dei mezzi elettrici in città. L’obiettivo è quello di migliorare la qualità della vita dei nostri concittadini attraverso un percorso virtuoso legato al tema dello sviluppo sostenibile”.
Un’iniziativa alquanto “lungimirante”, per il portafoglio e per l’ambiente, che molti altri primi cittadini potrebbero e dovrebbero promuovere nei loro comuni.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous article“Se tu avessi parlato … Emilia” al Teatro di Novoli
Next articleCalcio, il Novoli è campione d’Inverno