Emergenza Xylella: forestale a presidio e difesa del territorio. Al via i controlli a tappeto

0
267

ulivi xylellaBari – Continuano gli incontri del Comandante Regionale del Corpo forestale dello Stato, Giuseppe Silletti, nominato Commissario straordinario dalla Protezione Civile per l’emergenza Xylella, con istituzioni, esponenti politici, enti di categoria degli agricoltori e le organizzazioni del comparto olivicolo.

Proprio in occasione dell’appuntamento di ieri con le Associazioni di categoria che il Commissario Delegato ha dichiarato: “I conduttori e i proprietari di terreni devono inderogabilmente rispettare ogni pratica agronomica necessaria a fermare l’avanzata del batterio distruttivo e del suo vettore dei nostri ulivi. Il Corpo Forestale continuerà, così com’è nelle sue funzioni, ad attuare controlli, monitoraggi, interventi sanzionatori per tutti coloro che non rispetteranno le norme imposte. In un momento difficile per i nostri territori, la nostra economia, la nostra identità, la responsabilità e l’impegno deve, comunque, essere di ogni singolo cittadino, che sia produttore, commerciante, vivaista. Il Corpo Forestale è presidio fondamentale della tutela del nostro territorio ferito”.

La lotta al gravissimo fenomeno batteriologico della Xylella fastidiosa è perseguita anche attraverso un’attività investigativa di controllo mirata del territorio, prerogativa del Corpo Forestale. L’intensificarsi degli accertamenti, il continuo monitoraggio legato all’applicazione della normativa vigente delle zone rurali nel Salento e, più in generale, in tutta la Puglia, sono finalizzate alla difesa del territorio e, in questo momento più che mai,. al contenimento del fitopatogeno. Il compito del Corpo Forestale è quello di presidiare, controllare e intervenire con sanzioni amministrative nei casi di mancato rispetto delle pratiche agronomiche nella gestione dei terreni.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous article“Aspettando Vitulivaria”: questa sera, al Teatro di Novoli con Paolo Maci … “Per amore dei Libri”
Next articleCasertana-Lecce: le probabili formazioni