Torna a Lecce, il 2 marzo, l’appuntamento con il progetto #testAMI

0
25

Lecce – Ritorna a Lecce l’appuntamento con il progetto #testAMI, campagna di prevenzione mensile con l’offerta di Test rapidi-salivari HIV e HCV (epatite C), organizzata da LILA Lecce e Arcigay Salento in partnership con Ra.Ne. – Rainbow Network.

L’iniziativa, alla sua seconda giornata, ha lo scopo di sensibilizzare la popolazione rispetto alle tematiche HIV/AIDS e tentare di arginare il fenomeno del cosiddetto “sommerso”, ossia l’inconsapevolezza di aver contratto il virus dell’HIV, nonché quello di far conoscere i vantaggi di una diagnosi precoce. Sappiamo infatti che oggi, purtroppo, almeno una persona con HIV su quattro non è consapevole di aver contratto il virus e altrettanto inconsapevolmente lo può trasmettere attraverso rapporti sessuali non protetti. Sapere se si è contratto l’HIV, invece, è fondamentale per accedere tempestivamente ai trattamenti in grado di preservare la salute dei singoli individui abbattendone la viremia, e di conseguenza di preservare la salute della collettività in quanto è scientificamente accertato che persone sieropositive in cura farmacologica e con carica virale azzerata non possono trasmettere il virus.

L’appuntamento in questione si terrà sabato 2 marzo a Lecce, presso la sede di Ra.Ne. in piazzetta delle Giravolte, a partire dalle ore 16:00. Il test è eseguito gratuitamente e in completo anonimato da personale LILA opportunamente formato e consiste nel prelevare con un tampone un piccolo campione di saliva. La risposta arriva in venti minuti. Nell’occasione saranno offerti anche colloqui di orientamento su tutti i temi relativi all’Hiv e sarà messo a disposizione, qualora necessario, un eventuale accesso facilitato ai centri clinici del territorio.

Per accedere ai test è necessario prenotarsi chiamando il numero di LILA Lecce 370 375 6742, attivo ogni martedì, mercoledì e giovedì negli orari 11:00-13:00 e 18:00-20:00. Tramite la prenotazione verrà rilasciato un codice univoco e anonimo da presentare agli operatori durante la giornata del test.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleSolo 12 per l’Ultima Cena
Next article“La casa nella pineta”, uno spaccato borghese del Novecento