Villa Convento, giunge al termine il 3° Memorial Federico De Nigris, Marco Vetrugno e Simone Mazzotta. Al via le partite finali.

0
421

vill conv torneo2Villa Convento (Le) – Si svolgeranno sabato 12 luglio le fasi finali del Terzo Memorial Federico De Nigris, Marco Vetrugno e Simone Mazzotta, organizzato dal G.S. Maria Ss. del Buon Consiglio a Villa Convento, in collaborazione con l’ASD FUTSAL LECCE.

Il torneo di calcio a 5 ha visto la partecipazione di 12 squadre provenienti da tutta la provincia (le più lontane da Lizzanello e San Pietro Vernotico), composte da bambini e ragazzi dai 7 ai 14 anni.

Nelle due settimane di gare, molti spettatori, abitanti della frazione, semplici curiosi, hanno movimentato la piccola frazione di Villa Convento, per un evento che pare molto riuscito.

Molta soddisfazione dunque, fra gli organizzatori che hanno fatto in modo che il divertimento e la voglia di stare insieme fossero  alla base della manifestazione, senza dimenticare sano agonismo e voglia di giocare. Da segnalare che sono giunte in finale molte squadre oratoriali e tutte le partecipanti si sono distinte per fair play e voglia di fare sano sport.

La serata di sabato si aprirà alle ore 18:00 con le due finali terzo e quarto posto per le categorie Pulcini e Juniores e proseguiranno dalle 20:00 con le due finali primo e secondo posto.

Tutte le squadre partecipanti, indipendentemente dal piazzamento finale, saranno premiate e sarà consegnato un ricordo dell’evento alle famiglie De Nigris, Vetrugno e Mazzotta, a cui il memorial è intitolato.

Tutti invitati alla serata in cui saranno premiate tutte le squadre partecipanti e in cui sarà offerto un piccolo rinfresco finale.

{loadposition addthis}

 

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleSquinzano, “meglio mafiosi che comunisti”: l’Assessore Claudio Taurino fa dietrofront e chiede scusa
Next articleNovoli, al via il 5 settembre 2014 la raccolta porta a porta di vetro e metallo