Un Lecce ingenuo si ferma su due pali. 3 a 3 con il Monopoli

0
292
4Y6A3452
FOTO: Stefano DI BELLA

Lecce – Al Via del Mare il monopoli riesce a fermare il Lecce su un pareggio tutto sommato giusto. I giallorossi non carburano nel primo tempo, riescono a riportare il match sulla giusta strada nella prima metà del secondo tempo ma nel finale si fanno recuperare ancora dai Gabbiani. 

 Il Lecce parte mantenendo il possesso palla ma la prima occasione è per il Monopoli che, al settimo minuto, si rende pericoloso con Montini che, servito da Sounas, elude la marcatura di Cosenza e prova una conclusione che si spegne sul fondo di poco. 
I padroni di casa provano ad impostare il gioco ma sono in molte occasioni approssimativi in fase di palleggio e non si rendono quasi mai pericolosi in avanti. Poco dopo i venticinque minuti, il primo ammonito è Nicolini per un brutto fallo da dietro su Caturano. Sugli sviluppi del calcio di punizione Mancosu pennella per Cosenza che stacca tutti gli avversari ma viene fermato in posizione irregolare. 
Alla mezz’ora il match si sblocca in favore del Lecce quando Tsonev recupera una respinta della difesa monopolitana e da fuori area batte Mirarco, complice la deviazione di Ferrara. Il Monopoli prova a reagire e già sette minuti più tardi raggiunge il pareggio a causa di una ingenuità della retroguardia giallorossa. Pinto batte un calcio di punizione da centrocampo che Montini riesce a deviare battendo Gomis. Passano altri quattro minuti e i biancoverdi trovano un clamoroso vantaggio quando, sugli sviluppi di un corner, Balestrero si porta a spasso con una finta tutta la difesa giallorossa. Il pallone attraversa l’area e Montini è bravo a battere Gomis dalla distanza per il 2-1 che chiude il primo tempo. 

Nel secondo tempo entrambi gli allenatori confermano le squadre del primo tempo e il Lecce riesce a riequilibrare il match dopo un minuto e mezzo di gioco quando Vitofrancesco serve con un traversone Mancosu che è bravo a liberarsi con un gioco di gambe e a battere Mirarco con una pennellata sul secondo palo. 
Zanin inserisce Franco per Sounas ma ad attaccare è sempre il Lecce che appare rigenerato dopo l’intervallo e riesce a tornare in vantaggio al decimo della ripresa con Caturano che sul cross di Pacilli svetta di prepotenza nel cuore dell’area e batte di testa Mirarco mandando in delirio il Via del Mare.  
Sotto di un goal, Zanin richiama in panchina Nicolini e prova a dare freschezza offensiva inserendo Mavretic, ingaggiato nel corso dell’ultima settimana. 
Il Lecce non è domo e continua ad attaccare alla ricerca del goal che, di fatto, chiuderebbe il match. Pacilli, dopo uno scambio con Vitofrancesco, prova la conclusione dalla trequarti destra alla ricerca del goal che coronerebbe una grande prestazione ma il pallone si stampa sul palo. 
Padalino inserisce Lepore per Doumbia, protagonista di una buona prestazione. In questa fase il Lecce è nettamente superiore dal punto di vista del gioco ma colpisce ancora il palo ancora con Pacilli e il Monopoli, dall’altra parte colpisce ancora sul contropiede con Gatto che manda a segno il tap in vincente. 3 a 3. 
Padalino manda in campo Vutov e Drudi per Pacilli e Giosa ma il tempo rimasto è troppo poco per riuscire conquistare i tre punti: il match finisce in pareggio.


Tabellino:

Lecce: Gomis; Vitofrancesco, Cosenza, Giosa (Drudi dal 42’st), Ciancio; Tsonev, Fiordilino, Mancosu, Pacilli (Vutov dal 42’st), Caturano, Doumbia (Lepore dal 31’st). In panchina: Bleve, Chironi, Contessa, Arrigoni, Torromino, Vutov, Freddi, Drudi, Vinetot, Maimone, Persano. Allenatore: Padalino.

Monopoli: Mirarco, Mercadante, Ricucci, Nicolini (Mavretic dal 22’st), Ferrara, Esposito, Viola, Sounas (Franco dal 4’ st), Montini, Balestrero (Gatto dal 14’st), Pinto. In Panchina: Pellegrino, D’Auria, Cassano, De Vito, Padalino, Bei, Gatto. Allenatore: Zanin.

Ammoniti: Nicolini (M), Giosa (L), Ricucci (M).

Marcatori: Tsonev (L, 30’pt), Montini (M, 37’ e 42’ pt), Mancosu (L, 2’st), Caturano (L, 10’st), Gatto (L,36’st)