Lerda insiste sulla difesa a quattro

0
280

allenamentoSquinzano (Le) – La vittoria del “Del Duca” di Ascoli sembra aver convinto mister Lerda della bontà dello schieramento visto nel match delle Marche: la seduta tattica del pomeriggio ha visto l’allenatore di Fossano insistere sulla difesa a 4 in linea e sui movimenti dei reparti in generale improntati sul gioco di fascia. 

Il pacchetto difensivo è stato sottoposto a degli esercizi specifici fissati per una giusta tenuta a seguito di ripetuti attacchi in superiorità numerica. Tra il reparto avanzato è naturalmente emerso Fabrizio Miccoli, schierato in una posizione di terminale offensivo atipico (chiamato “falso nueve” in Spagna) capace, oltre ai tipici compiti della punta, di arretrare creando spazi per gli inserimenti dei centrocampisti attirandosi i marcatori. Gli esercizi difensivi hanno poi visto l’ingresso del duo di mediani da una parte e degli esterni difensivi (in sovrapposizione con le ali) dall’altra.

Le soluzioni viste oggi potrebbero far pensare ad una conferma, per la gara interna contro l’Esperia Viareggio di domenica, ad una riproposizione del 4-2-3-1 che tanto bene ha fatto ad Ascoli.

Nicolas Amodio, seguito dal preparatore Borelli, ha eseguito del lavoro fisico intorno al campo. In differenziato invece si sono allenati Perucchini, Bencivenga, Beretta e Petrachi. Assente Tommaso Bellazzini, ancora sofferente a seguito dell’infortunio patito a Pagani. 

{loadposition addthis}