Le voci del dopo-gara. Toma: “li avevo avvisati, sono arrabbiatissimo”

0
391

A. TomaIn casa Lecce, dopo l’inaspettato pareggio contro il Carpi, domina la delusione. Questa le dichiarazioni dei protagonisti giallorossi.

Toma – È stata sicuramente una beffa che non mi aspettavo. Sono molto arrabbiato perché, un minuto prima della partita, avevo chiesto ai ragazzi di stare attenti a Melara ed è proprio partendo da un suo lancio che è arrivato il primo goal. Nel primo tempo abbiamo giocato male: abbiamo cercato troppo le giocate personali sbagliando anche i passaggi più semplici. Nel secondo tempo abbiamo giocato molto meglio, non abbiamo concesso niente e il Carpi non è quasi mai arrivato alla conclusione. Sul 2-2 credevo nella vittoria che purtroppo non è arrivata. Immaginavo una vittoria facile del Trapani e il pareggio aumenta la nostra delusione. In vista della partita di domenica prossima contro l’Albinoleffe, questa partita non cambia niente perché a Bergamo, anche se oggi avessimo vinto, avremmo dovuto giocare per i tre punti. Chevanton? Oggi mi è piaciuto molto ma purtroppo domenica prossima dovremo fare a meno di lui.

Zappacosta – Sapevamo di dover vincere a tutti i costi ma non siamo riusciti a farlo. Prendere due goal nei primi 10 minuti ci ha complicato la vita. Siamo arrivati alla partita determinati e con una gran voglia di vincere ma, alla fine, abbiamo buttato quello che, alla luce del pareggio di Trapani era un vero e proprio match point. Abbiamo ancora una piccolissima speranza domenica prossima e sappiamo di dover vincere a Bergamo.

Bogliacino – Sapevamo di dover stare attenti a questa che è una buona squadra. Il trapani ci ha messo in difficoltà con le palle lunghe ma siamo stati comunque bravi a recuperare il loro doppio vantaggio. Quando è arrivata la notizia del vantaggio della Reggiana ci siamo caricati alla ricerca del pareggio; quando, poi, è arrivata la notizia del loro pareggio pensavamo di poter vincere la partita ma non ci siamo riusciti. Sicuramente sulla prestazione ha influito l’ansia di dover vincere a tutti i costi e con uno sguardo al Trapani. Ora dobbiamo lavorare al massimo e andare a vincere a Bergamo sperando in un altro loro passo falso.

{loadposition addthis}