Le probabili formazioni di Pescara-Lecce: fiducia alla formazione delle ultime giornate, Mancosu unica novità

0
72
Mancosu

Lecce – Questo pomeriggio, allo stadio Adriatico di Pescara, i giallorossi affronteranno gli abruzzesi in una partita che ha il sapore di verità. Mister Corini si aspetta risposte importanti dai suoi giocatori. Le due vittorie consecutive sono state solo un caso oppure questa squadra ha veramente intrapreso la giusta strada verso la crescita definitiva? Il Pescara di mister Grassadonia ha un estremo bisogno di punti. A vedere la rosa, non si comprende come possano essere penultimi in classifica. La prestazione contro il Frosinone, però, deve alzare il livello di guardia. I biacoazzurri ci sono e non mollano.

Mister Corini, durante la conferenza stampa della vigilia, ha elencato i tanti assenti. Adjapong, Calderoni, Dermaku, Listkowski, Monterisi, Nikolov, Pisacane e Vigorito rimangono nel Salento a causa dei rispettivi infortuni. Assenze pesanti sia in difesa che a centrocampo. Non ci sarà una panchina profonda da cui poter attingere. C’è da considerare anche la gara ravvicinata di martedì contro l’Entella. Il mister dovrà fare delle scelte considerando vari fattori: la necessità di fare risultato e la gestione della rosa. Il Pescara adotterà un 3-5-2, tanta densità a centrocampo e blocco delle corsie centrali. Per smuovere le linee avversarie, ci vorrà il migliore Mancosu. Il Capitano tornerà titolare sulla trequarti, è chiamato ad imbeccare gli attaccanti, in particolare, Rodriguez. Sarà fondamentale sfruttare le qualità dello spagnolo in profondità.

Salvo stravolgimenti dell’ultima ora, la difesa verrà confermata in blocco. Gabriel tra i pali, Maggio e Gallo sulle fasce, Lucioni e Meccariello saranno i centrali. Nonostante il rientro di Tachtsidis, in cabina di regia verrà confermato Hjulmand. Anche sulle mezzali, fiducia a Majer e a Bjorkengren. Come anticipato, sulla trequarti tornerà Mancosu. In attacco, Coda e Rodriguez sono i prescelti. Ai due bomber il compito di guidare le offensive giallorosse.

Il Delfino dovrà fare a meno di Tabanelli, ex dell’incontro, oltre a Ceter, Sorensen, Rigoni, Riccardi, Basit e Bocchetti. Mister Grassadonia opterà per il 3-5-2 e si affiderà all’esperienza di Fiorillo tra i pali, Drudi e Scognamiglio in difesa, Dessena e Busellato a centrocampo, oltre a Galano in attacco. Attenzione proprio ai colpi dell’ex Foggia. Galano è un top della Serie B, rappresenta una spina nel fianco per le difese avversarie.

Le probabili formazioni:

PESCARA (3-5-2): Fiorillo; Guth, Drudi, Scognamiglio; Bellanova, Dessena, Busellato, Maistro, Masciangelo; Galano, Odgaard. All. Grassadonia.

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Maggio, Lucioni, Meccariello, Gallo; Majer, Hjulmand, Bjorkengren; Mancosu; Rodriguez, Coda. All. Corini.