La serie A è possibile giocarla a Novoli.

0
675

Novoli (Le) – Alle porte di Novoli, in via Trepuzzi, c’è il Centro Sportivo Monte D’oro ed è luogo di aggregazione per tantissimi appassionati di calcio. Infatti, il proprietario della struttura, Roberto Epifani, grande amante del calcio giocato, organizza un torneo particolare. Ogni squadra iscritta e partecipante, prende il nome di una delle formazioni della Serie A in corso e si gioca la vittoria finale usufruendo del calendario ufficiale della Lega Calcio.

E così avviene per la Coppa Italia e per la Champion League.

Un torneo che tiene impegnate le formazioni per tutta la stagione. La giornata di campionato è diluita nell’arco della settimana, escluso il giovedì. La cosa curiosa e nello stesso tempo simpatica è che anticipi e posticipi di solito giocati tra il sabato e la domenica, sono registrati e commentati da un cronista e poi messi in rete.

È un campionato di calcio a sette oppure a otto (com’è accaduto quest’anno), con partite di due tempi da venticinque minuti l’uno.

I premi finali sono sempre dei viaggi importanti.

È un modo di fare calcio amatoriale diverso, che forse aiuta i protagonisti a sentirsi più vicini a quel sogno antico, che per la maggior parte dei bambini rappresenta questo sport.

Quanti di noi, da piccoli, per strada, giocando con i “Tango” o i “Supertele” non hanno gridato o esultato con il nome del calciatore beniamino di turno? Ecco, da grandi si può tornare bambini, così, in modo semplice, tirando quattro calci a un pallone insieme con una compagnia di persone che hanno lo stesso amore e la stessa passione.

E chiudiamo con un aforisma di J.L. Borges che colora di sogno una passione e rende l’idea, di quello che può essere il calcio dal primo giorno in cui si prende a calci una lattina o una palla di pezza fino a quando da grandi non si continua a fantasticare d’essere bambini: “Ogni volta che un bambino prende a calci qualcosa per la strada, lì ricomincia la storia del calcio”.

Per Info: www.montedorosport.it

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleIl live report del DAY 4 del Salento Metal Contest 2013.
Next articleIl regista turco, Ferzan Ozpetek, torna a Lecce per il suo prossimo film. Domani i casting alle Manifatture Knos.