Il Novoli Calcio espugna il Real Paradiso Brindisi

0
441

Con la vittoria a Brindisi, il Novoli resta primo in classifica distanziando il Galatone di tre punti

Brindisi– Importantissima e meritata vittoria mattutina (si è giocato alle 10.00 sul sintetico dell’antistadio Fanuzzi) per il Novoli di mister Schipa. Con un’eccellente prova frutto di gioco, determinazione e carattere, l’undici rossoblù si impone con autorevolezza sul difficile campo del Real Paradiso Brindisi, avendo la meglio su una  squadra, quella adriatica, ben organizzata tosta e mai doma.

Primo quarto d’ora di studio tra le due squadre, con i rossoblù a menare le danze a centrocampo con il trio Epifani, Commendatore e Scarpa.  

I padroni di casa ci provano in apertura ma la  linea difensiva del Novoli formata da Potì, Nestola e dagli esterni Buttazzo e Simone, si rivela invalicabile.

Alla mezz’ora l’accelerazione letale dei Novolesi che, con il loro tic e tac a due tocchi, colpiscono l’avversario realizzando nel giro di un quarto d’ora ben tre gol. La prima marcatura arriva al 31′. Azione da manuale: capitan Epifani, leader indiscusso del centrocampo, imbecca con una verticalizzazione il bomber Caraccio (eccellente la sua prova); la punta supera un avversario e fornisce un assist al bacio al suo gemello del gol, Franza, che con un’uncinata di classe trafigge l’incolpevole Cavaliere e va a raccogliere l’abbraccio di panchina e mister. Dopo appena quattro minuti, la capolista raddoppia. La firma è di Federico Commendatore, motore di centrocampo, che ribatte in rete una sponda del solito Caraccio.

Il Real Paradiso è stordito, si ritrova in inferiorità numerica per l’espulsione, per proteste, del portiere Cavaliere.

 Al 42′ il Novoli triplica e chiude il match. Travolgente azione personale  di Vincenzo Carlà e palla in rete per la festa dei tanti tifosi Novolesi al seguito.

Nella ripresa i padroni di casa provano una reazione, non ci stanno a perdere, e tentano di riaprire la partita grazie alla verve e all’agonismo di Lonoce, Allegrini e dei fratelli Minelli, ma i rossoblù si dimostrano squadra quadrata in ogni reparto, controllano e non rischiano nulla.

Il poker giunge al 75′ con Protopapa che dopo una bella fuga gonfia la rete.

La gara però riserva ancora una bellissima emozione; arriva la meritata rete della bandiera, ed è un euro gol. A realizzarlo, con una bella rasoiata dai trenta metri che si insacca all’incrocio, è Sandro Lonoce.

{loadposition addthis}