FUTSAL, un Lecce fantasma per un esordio da dimenticare

0
316

Campionato di calcio a 5 FIGC serie C2 gir. C, FUTSAL LECCE – REAL FIVE CAROVIGNO 2-7

PaganoLe battaglie, si sa, richiedono coraggio, fiducia e tanto sacrificio. Futsal Lecce lunedì ha vinto la sua più grande battaglia, non sul campo purtroppo.

I grandi sacrifici del Vice Presidente Orlando Quarta sono stati finalmente ripagati ed i ragazzi terribili hanno disputato la loro prima gara interna nella grande e suggestiva struttura del palazzetto dello sport “San Giuseppe da Copertino” della Provincia di Lecce. Dopo mesi di attesa finalmente i leccesi sono scesi in campo nel loro palazzetto.

Grandissima festa, coronata da tanta musica e da un gruppo di tifosi che hanno sfidato la pioggia torrenziale per assistere a un momento, che qualcuno ha definito storico. La festa finisce qui perché i ragazzi terribili non sono stati all’altezza della situazione.

Complice l’emozione e il valore dell’avversaria, lanciatissima verso la promozione, i leccesi non hanno avuto la concentrazione necessaria per entrare in partita. L’esperienza negli avversari ha surclassato i leccesi che sono apparsi disorientati e spaventati.

Diversi errori di ogni componente della squadra hanno permesso agli avversari di andare in rete con relativa facilità e di mettere al sicuro il risultato già al termine del primo tempo. D’altro canto nemmeno le azioni offensive sono state incisive e questo ha sicuramente contribuito allo sconforto generale della squadra.

Nel secondo tempo il registro non cambia, se non per due gol segnati rispettivamente da Arnesano e Giglio, in un clima di rilassamento della difesa avversaria.

La nota più positiva della giornata è stata la crescita continua del giovane Pagano, classe 1997, che ha fatto divertire il demoralizzato pubblico leccese, probabilmente nel momento migliore dei padroni di casa.

Il mordente, la cattiveria, la lucidità, tutto è mancato in questa partita. È da notare tuttavia  che anche se giocata in territorio leccese questa è di fatto l’ennesima partita fuoricasa per i leccesi, visto che non hanno la possibilità materiale di svolgere gli allenamenti con le dimensioni effettive del campo. Questò ha sicuramente inciso in termini di condizioni fisiche e “geografiche” per i ragazzi terribili.

La prossima gara servirà ai ragazzi terribili per dimostrare che quella di ieri, è stata solo una parentesi nera nella storia che i leccesi stanno costruendo insieme. La gara contro Quartiere la Rosa Brindisi, dovrà servire a dimostrare quelle certezza che i ragazzi terribili hanno sempre potuto mettere in mostra, pensando a come onorare al meglio la nuova struttura che li ospiterà nelle gare interne.

PagelleUrgese 5: commette qualche errore di troppo. 7 gol così non sono nei suoi standard.

Vetrugno 4: una serie di errori, frutto di tanta, troppa superficialità.

De Carlo 4,5: lentezza in fase difensiva e poca incisività in fase offensiva.

Ingrosso 4,5: lentezza e disattenzioni di troppo.

Musarò 4,5: scarsa incisività sotto porta e grande superficialità anche nei passaggi più elementari.

Giordano 4,5: grosse difficoltà a coprire l’uomo e scarsa incisività in fase offensiva.

Colucci 4,5: molte disattenzioni e difficoltà nelle ripartenze.

Arnesano 4,5: non protegge palla e non tira in porta. E’ anche molto sfortunato.

Giglio 5: non è affatto incisivo come di consueto, ma è quello che sembra crederci di più.

Pagano 7: entra nel momento migliore dei leccesi ma dimostra ai suoi compagni più grandi cosa vuol dire non avere timore e giocare a viso aperto. Cresce di continuo.

Persano sv.

Arbitro 6

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous article“All different all equal” … Presentata ieri a Campi la 19ma edizione della Città del Libro firmata Fabio Sirsi
Next articleOmfesa, Trenitalia revoca le commesse. Interpellato il ministro allo Sviluppo Economico