Un Futsal Lecce tutto cuore conquista la vittoria

0
313

OLYMPIQUE OSTUNI – FUTSAL LECCE, prima giornata di campionato di calcio a 5 FIGC – Serie C2 girone C

Lecce-OstuniLecce – Una bellissima partita, non ci sono dubbi. Sabato 26 ottobre alle ore 16:00 presso il centro sportivo di OSTUNI, il pubblico non si è certamente annoiato.

La prima giornata di campionato non poteva avere epilogo migliore per i leccesi che iniziano, quindi, con il piede giusto la nuova avventura Futsal.

I ragazzi terribili di Mister Vetrugno giungono ad Ostuni sapendo di avere difronte una delle migliori squadre del girone; l’Olympique Ostuni, infatti, nella scorsa stagione aveva sfiorato la promozione in C1 qualificandosi per le finali play off.

Nessun timore reverenziale per i leccesi che affrontano la partita a viso aperto e senza alcuna paura.

Il quintetto iniziale è composto da Urgese fra i pali, Ingrosso, Musarò, Giglio e Arnesano; a disposizione Vetrugno, Pagano, Colucci, Giordano e Persano. 

La partita cui si assiste si accende immediatamente con lampi da entrambe le parti e chiare occasioni da gol fallite tanto dagli ostunesi, quanto dai leccesi, con Giglio e Musarò che non c’entrano la porta.

È una grandissima azione avviata da Musarò, con la complicità di Giglio e Ingrosso a portare Arnesano a tu per tu con il portiere, per il facile tap-in. 

I leccesi sono in vantaggio e continuano a giocare e a produrre bel gioco. L’ingresso di Vetrugno e Colucci fa rifiatare la squadra che però subisce due gol evitabili con maggiore attenzione.

Una punizione procurata da Vetrugno porterà Arnesano nuovamente in gol con una delle sue fantastiche punizioni, che beffano il portiere avversario.

Il primo tempo si chiude con il risultato di parità e con un plauso alle eccezionali parate del portierone Urgese, oggi ispiratissimo.

Nel secondo tempo i leccesi continuano a produrre bel gioco e vanno a segno per due volte con Giglio, che insacca anche con una finezza di tacco. Il gol dei padroni di casa arriva quando è troppo tardi, quando ormai i leccesi tengono stretto questo risultato eccezionale, senza alcuna intenzione di farselo scappare. La partita si chiude con il risultato di 3-4 in favore dei ragazzi terribili, che in questa occasione hanno dimostrato tutto: concentrazione, sacrificio e tanto cuore. Un pizzico di fortuna ha finalmente accompagnato i ragazzi, che hanno assolutamente meritato la vittoria.

Da registrare a fine gara episodi che vogliamo presto dimenticare, complice qualche parola di troppo da parte di un leccese, un paio di sostenitori ostunesi perdono il senno e indirizzano sputi e pugni (che fortunatamente non colpisco il bersaglio) nei confronti dei leccesi che si rifugiano negli spogliatoi. Anche il portiere ostunese si lascia andare a qualche parola di troppo nei confronti della presidente Quarta.

Da segnalare comunque, che la situazione è presto rientrata nei ranghi grazie al servizio d’ordine ostunese. Il ritorno sarà certamente combattuto sul campo, ma non ci sono dubbi che si è trattato di un episodio isolato che non avrà più ragione di ripetersi. Leccesi e Ostunesi sono stati, infatti, richiamati all’ordine dai rispettivi dirigenti.

Rimanere con i piedi per terra è fondamentale per affrontare l’altra grandissima del campionato, Futsal Messapia Brindisi, sabato prossimo in casa, con la tranquillità e l’umiltà di chi non chiede nulla al campionato, solo che l’impegno venga ripagato. E questo, ne siamo certi, si può raggiungere solo con tanto sacrificio, umiltà e concentrazione.

Urgese 9,5. Non basterebbero compimenti, congratulazioni o quant’altro per descrivere la sua prestazione oggi. E’ stato letteralmente immenso, salvando la partita in moltissime occasioni. Allungando una mano o un piede là dove i propri compagni hanno peccato. C’è ed è una sicurezza per tutti! 

Ingrosso 8,5. Una partita di tanto sacrificio: prende calci e spinte ma continua a giocare come sa. In copertura è insuperabile e lancia spesso i compagni di squadra. Il suo arrivo a Lecce ha dato grande stabilità alla difesa.  Ottimo! 

Giglio 8. Sente molto questa partita in casa propria, al cospetto degli amici di sempre. Gioca anche lui con grande sacrificio, corre e contrasta ogni pallone. Segna due gol pesantissimi. L’ostunese pecca solo per qualche parola di troppo che tende ad innervosire la partita. Per il resto è il solito grande Giglio.

Colucci 7,5. Cresce tantissimo il mesagnese che dà il suo contributo alla squadra, proponendosi in attacco e contrastando ogni ripartenza. Un giocatore che siamo certi continuerà ad essere protagonista.

Vetrugno 7,5 La grinta di sempre lo contraddistingue anche in questa gara. Il 18 leccese pecca ancora di qualche distrazione ma oggi ci mette il cuore, si procura la punizione del pareggio ed è determinante nella fase più delicata della gara, quando i padroni di casa hanno letteralmente assaltato la porta leccese.

Arnesano 8,5. Il solito grandissimo capitano. Gioca tutta la gara a ritmi pressanti. Come centrale è davvero imbattibile. Oggi segna due gol e prende per mano la sua squadra. Gli si perdona, pertanto anche qualche errore di troppo sotto porta.

Musarò 8,5. Una partita ad altissimi livelli. Cuore, sacrificio e impegno lo premiano. Corre da inizio a fine gara, anche quando di ossigeno non ce n’è più. Procura il gol del vantaggio e salva un gol fatto a portiere battuto. Non ha più fiato e per questo si divora due gol già fatti. Ma oggi si perdona tutto anche a lui, data la splendida prestazione.

Arbitro 5,5. Purtroppo sbaglia ad ammonire Arnesano, inoltre, commette due errori per parte e questo fa innervosire, anche giustamente i padroni di casa.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleCicerello, Fersini, Guadalupi e Monaco: Simboli azzurri di un settore giovanile che c’è
Next articleNovoli, istituito per il prossimo 2 novembre il servizio navetta presso il cimitero