FUTSAL Lecce travolto dal Carovigno

0
365

Diciassettesima giornata di campionato di calcio a 5 FIGC Serie C2 gir C – Real Five Carovigno Futsal Lecce 13 – 4 

CarovignoUna prestazione non all’altezza delle aspettative quella di Futsal Lecce sul campo del Real Five Carovigno. Se è vero che al cospetto di una squadra di altra categoria, non ci si poteva aspettare la vittoria, è pur vero che una goleada così pesante si poteva evitare. Il Lecce avverte pesantemente le assenze di De Carlo e Arnesano, il primo bloccato a Lecce da motivi personali, il secondo sopraffatto da un dolore all’inguine che gli impedirà di giocare la partita. La formazione iniziale è composta da Ingrosso, Musarò, Giglio, Corona e Urgese.

La prima frazione di gioco appare equilibrata, infatti entrambe le squadre cercano il gol con azioni offensive incisive, che si concretizzano al settimo minuto con il numero 8 carovignese che trova, con tiro sul secondo palo, il gol dell’1-0. Futsal Lecce non ci sta ed è Musarò che  recupera palla a centro campo, cogliendo impreparati i brindisini e che effettua un assist preciso a  Giglio, che non sbaglia. Dopo pochi minuti però i brindisini riescono a insaccare con un tiro al volo che lascia incredulo Urgese. Ed è ancora al 23° che il real five gonfia la rete degli ospiti.

Un Lecce stanco che non riesce a costruire azioni offensive efficaci. Ci prova ancora Giglio con un gran tiro dalla fascia su rimessa laterale di Corona, ma il portiere brindisino para senza problemi. Futsal Lecce subisce ancora due gol in rapida successione. E’ sempre Giglio che su recupero e assist di Vetrugno insacca nella rete dei padroni di casa poco prima del fischio finale del primo tempo che si chiude sul 5-2. Il secondo tempo si apre con un Lecce più offensivo ma che alla prima occasione utile viene punito da Lorusso con un tiro dalla fascia che un Urgese più lucido avrebbe reso innocuo. Ed è ancora su un Lecce impreparato che i brindisini cercano di gonfiare il risultato ma Urgese, stavolta con un grande intervento, nega al numero 4 l’occasiona da gol. Sarà Giglio a salvare la dignità della squadra insaccando dopo un dribbling e ancora con un gol dalla fascia. Ancora gol per i brindisini.

La gara si chiude sul risultato di 13 – 4. Una sconfitta meritata ma che poteva essere sicuramente meno eclatante e mitigata. Un Lecce che mette in evidenza lacune tecniche e di concentrazione, oltre all’importanza di alcune assenze. Meno colpi di testa da parte di pedine importanti che oggi restano in panchina, è la condizione essenziale per fare bene e dimostrare quell’attaccamento alla maglia che ha fatto vincere e fare bene in altre gare.

Le pagelle

Urgese 5: non è il solito grande Urgese. Oggi appare spento e le parate spettacolari sono bilanciate da errori evitabilissimi. Una giornata no.

Colucci 5,5: gioca poco ma non è abbastanza incisivo. Maggiore convinzione avrebbe fruttato due gol.

Vetrugno 5,5: gioca poco e ancora ha molte incertezze. Da applausi il gran destro che si infrange sulla traversa.

Ingrosso 6: gioca bene ma nulla può quando il fiato inizia a scarseggiare.

Musarò 6: qualche errore, ma molta grinta e alcuni scatti d’orgoglio che valgono due gol.

Corona 6: sfortunato in molte occasioni da gol, maggiore attenzione in copertura avrebbero evitato un paio di gol.

Giglio 7: molto cuore e impegno. L’ex di turno segna 4 gol e dimostra a tutti cosa significhi la dedizione alla propria squadra. Perde lucidità quando la stancehzza prende il sopravvento e infatti, in alcune occasioni si chiude nei dribbling, ma è il migliore in campo.

Arbitro 4,5

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleL’analisi: la ritrovata verve di Miccoli per l’ultima rincorsa
Next articleLecce, Paolo Perrone è il Sindaco preferito