Foggia-Lecce, tutto in 90′: le probabili formazioni

0
131

Lecce– Provare l’impresa nell’inferno dello “Zaccheria” per continuare a credere nella Serie B. Il Lecce è partito alla volta di Foggia dove domani è in programma il match di ritorno della semifinale play-off tra giallorossi e rossoneri, favoriti, oltre che dal fattore campo, dall’avere a disposizione due risultati su tre a seguito della vittoria nell’andata (2-3 al “Via del Mare”). I salentini, per espugnare il terreno avversario, dovranno vincere con due gol di scarto oppure mantenere una rete di distacco per poi giocarsi tutto ai supplementari.

Foggia– Entusiasmo alle stelle nel centro dauno per questa semifinale che potrebbe proiettare il Foggia a un passo dall’accesso in B che manca da 23 anni. Sono stati polverizzati in poche ore gli oltre 17mila biglietti messi a disposizione per l’evento. L’allenatore Roberto De Zerbi, sempre alle prese con la difesa decimata dai guai di Lanzaro, Agostinone, Gigliotti e Angelo, dovrebbe riproporre il 4-2-3-1 disegnato nella vittoria di Lecce. L’unico cambio potrebbe essere l’inserimento di Loiacono sulla corsia destra di difesa con lancio di De Giosa al centro insieme a Coletti. Al centro, Gerbo, terzino in caso di conferma totale della formazione di gara-1, si gioca una maglia con Vacca. Dietro all’ariete Iemmello, 26 gol in stagione, Sarno e Chiricò dovrebbero affiancare uno tra Maza e Riverola.

Lecce– Tante prove per mister Braglia nella settimana seguita alla sconfitta casalinga di domenica scorsa. Si è cercata la massima concentrazione in casa Lecce, evitando anche la consueta conferenza prepartita del tecnico. Rientrato in gruppo Camisa, non è al meglio Papini, non al centro delle ultime sedute ma probabilmente preservato per la partita che vale una stagione. In caso di defezione dell’ex Carpi è pronto in rampa di lancio De Feudis. Qualche cambio dovrebbe riguardare l’attacco: Caturano e Surraco, in panchina nell’andata, sono i candidati principali per comporre il tridente con Davide Moscardelli, anche se non sono da sottovalutare le candidature di Doumbia e Sowe, elementi importanti a partita in corso per le capacità di attaccare la profondità.

Le probabili formazioni:

Foggia (4-2-3-1): Narciso; Loiacono, Coletti, De Giosa, Di Chiara; Vacca (Gerbo), Agnelli; Sarno, Riverola, Chiricò (Sainz-Maza); Iemmello.

Lecce (3-4-3): Perucchini; Alcibiade, Cosenza, Abruzzese; Lepore, Salvi, Papini (De Feudis), Legittimo; Caturano (Doumbia), Moscardelli, Surraco. 

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleI leccesi: falsi e cortesi
Next articleComune di Novoli, Fare Verde e Igeco domenica insieme per la Giornata Ecologica Novolese