Di nuovo un punto contro il Benevento

0
49

Lecce – Per i giallorossi, l’anno nuovo si apre con un calciomercato incerto e la bella favola di Fabio Lucioni che, a un passo dalla cessione al Sassuolo, rinuncia ad andare a giocare in Serie A preferendo restare nel Salento. Una scelta di cuore quella del difensore centrale che, a questo punto, potrebbe chiudere la propria carriera nel Lecce, rinsaldando il vincolo che lo lega alla società. Nel frattempo, in attesa di buone nuove per l’ingaggio di qualche calciatore significativo oltre a Tachtsidis, oggi già in campo, dal Via del Mare parte il girone di ritorno dei giallorossi, schierati contro il Benevento, squadra organizzata e con una buona personalità.

La Mantia ci prova subito cogliendo un assist di Mancosu, ma Montipò si oppone al gol. Al 16′ il portiere respinge nuovamente, stavolta su Scavone che tira di testa. Il Lecce attacca e sembra poter dominare la partita; gli ospiti controllano, ma in questa fase della gara si dimostrano meno spavaldi, azzardando solo un paio di occasioni con Bandinelli prima e Coda poi. Nel secondo tempo, Mancosu fa le prove generali del vantaggio che poi arriva, proprio di suo piede, al 62′, dopo una bella azione frutto di un errore di Di Chiara a centrocampo. È l’1-0. Evidentemente il Benevento aveva bisogno di uno scossone, visto che i ruoli si invertono e i padroni di casa calano di tono. Dopo un tiro pericoloso di Letizia, al 71′ è già pareggio: Insigne innesca lo scatto di Coda, che fa un bel movimento nell’uno contro uno con Bovo e riesce a tirare una palla che va in rete. Siamo all’1-1. Dopo qualche minuto Falco regala un brivido con un tiro al volo dal limite dell’area di rigore che finisce di poco fuori. Succede poco altro, espulsione di Liverani per proteste a parte.

Al rientro dalla sosta, il Lecce riesce indubbiamente a regalare spettacolo. Qualche  errore di troppo e diverse occasioni sprecate, ma anche un Benevento all’altezza della situazione, mai fuori partita in una gara in cui ha prevalso l’equilibrio. I giallorossi sanno di poter fare di più, e un leggero amaro in bocca persiste; i circa 10.000 sugli spalti possono però uscire dallo stadio soddisfatti, come in effetti dimostra il forte applauso corale in chiusura.

 

 


Tabellino

LECCE-BENEVENTO 1-1

Marcatori: 63′ Mancosu (L), 71′ Coda (B)

LECCE: Vigorito; Fiamozzi, Lucioni, Bovo, Calderoni; Petriccione, Tachtisidis (76′ Haye), Scavone; Mancosu (90′ Pettinari); Falco, La Mantia (84′ Palombi). A disposizione: Bleve, Riccardi, Cosenza, Arrigoni, Lepore, Marino, Meccariello, Tabanelli, Venuti. Allenatore: Liverani.

BENEVENTO: Montipò; Volta, Antei, Di Chiara; Letizia, Tello, Del Pinto (68′ Bonaiuto), Bandinelli, Improta; Insigne (88′ Ricci), Coda (81′ Asencio). A disposizione: Gori, Zagari, Tuia, Costa Gyamfi, Coddard, Cuccurullo, Sanogo, Armenteros. Allenatore: Bucchi.

Ammoniti: Mancosu, Fiamozzi (L), Volta, Tello, Del Pinto (B).

Espulsi: 94′ Liverani per proteste.

Arbitro: Marco Serra di Torino (Pagnotta-Baccini; IV Massimi).nbsp;