Roberta Apos: una hair stylist salentina per le star del Festival di Cannes

0
328

Festival di CannesCannes – È in corso in queste ore la 68esima edizione del Festival del Cinema di Cannes, uno dei più importanti nel panorama mondiale, e un pezzetto del nostro Salento è riuscito ad arrivare perfino sul red carpet. Si tratta di Roberta Apos, affermata hair stylist che grazie alla sua indiscussa maestria, è stata scelta per curare le acconciature e il make up delle più acclamate dive dell’universo cinematografico che stanno sfilando sulla passerella della cittadina francese.

La presenza di Roberta non è nuova in queste acclamate manifestazioni – ricordiamo il Festival di Sanremo, Miss Italia, l’International Visionary Award, la mostra del cinema di Venezia, le sfilate della Settimana della Moda di Milano, e molte altre importanti collaborazioni, come quelle per i servizi fotografici di note riviste di moda. In ogni occasione, Roberta riesce a sorprendere per l’estro e la creatività con le quali si approccia ad un’arte nobillissima, che esalta in toto la bellezza e rispecchia la personalità delle star, protagoniste dell’evento.

Il Festival del Cinema di Cannes ha poi un grande impatto mediatico a livello mondiale, dove la presentazione in anteprima di film e cortometraggi dei più affermati registi, rappresenta uno dei momenti più attesi non solo per il rinnovamento dell’espressione cinematografica, ma anche per presentare nuove mode. L’Italia intera poi, quest’anno sta facendo ampiamente parlare di sé, dal momento che il film del regista italiano Paolo Sorrentino, “Youth”, sta riscuotendo consensi ed è uno dei candidati alla vittoria della Palma d’Oro, il prestigioso premio finale che viene assegnato al Miglior Film in concorso.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous article«Caro Roberto, stiamo costruendo una Comunità Protagonista …»
Next articleNovoli, proiettili in busta chiusa “per il Sindaco ed i suoi collaboratori”