Le bellezze di Puglia passano da qui: nuova tappa dei concorsi Mister Italia e Miss Turismo Italia 2016

0
663

13871916 10210452582581208 528158227 nCampo di Mare (Br) – Appuntamento per oggi, sabato 30 luglio, con la nuova tappa dei concorsi Mister Italia e Miss Turismo Italia 2016  selezioni regionali di puglia, presso il lido Gogò di Campo di mare (Br).

L’organizzazione dell’agenzia Ribalta di Pino Lagalle (settore moda), mettendo insieme le bellezze del nostro territorio nelle location più suggestive di puglia a forte attrazione turistica, ha voluto caratterizzare un concorso nazionale e internazionale risaltando le nostre  enormi peculiarità e risorse da esportare anche all’estero. Da qui nasce l’idea con lo slogan: “le bellezze di puglia passano da qui”.

La scorsa tappa, presso la fantastica location di masseria Provenzani, ha decretato vincitori di fascia: Riccardo Marchello Mister Italia, Salvatore Cerullo, Cristian de Iaco, Emanuele Bolognese, Giuseppe Orofalo. Per Miss Turismo vincitrice di tappa: Michela Carluccio con fasce a Margareth Vadacca e Serena Tomasi.

{gallery}Gallerie/Pinuccio{/gallery}

Una giuria di esperti del settore, fotografi, registi e attori e giornalisti: Bernardetta Pennetta(quotidiano di puglia); Annachiara Pennetta (gazzetta del mezzogiorno); Marcella Negro (paese miu); Barbara Vullo (coreografa); Walter Nestola (attore-regista); Andrea Luceri (mister italia 2015); Giuseppe Pagano (più bello d’italia 2015).

Le serate sono tutte impreziosite da spettacolo, musica, danza e ospiti straordinari come: Federica Valzano, Jacopo Tonello, Gabriella Poci, Giorgio Tomasi, Riccardo Cananiello e Cecilia Leo (ballerini), la scuola di danza dancestudio2 di Barbara Vullo, il dj Lorenzo Lega.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLecce, in Coppa Italia il debutto al “Via del Mare”
Next articleIl tesoro più grande: la festa della Madonna Assunta a Trepuzzi