Voto a domicilio: “ISTRUZIONI PER L’USO”

0
421

In occasione delle elezioni politiche di domenica 24 e lunedì 25 febbraio 2013, gli elettori in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, o affetti da gravissime infermità, tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione, hanno la possibilità di votare a domicilio.

Infatti gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile, anche con l’ausilio dei servizi di cui all’art. 29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, e gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, sono ammessi al voto nelle predette dimore.

La domanda corredata da un certificato medico della ASL e dalla copia della tessera elettorale deve pervenire entro il 4 febbraio 2013 al comune di residenza della persona interessata.

Gli elettori affetti da grave infermità fisica, che hanno bisogno dell’assistenza di un altro elettore per esprimere il proprio voto, possono chiedere al comune di iscrizione elettorale l’annotazione permanente del diritto al voto assistito mediante apposizione di un timbro sulla tessera elettorale.

{loadposition addthis}

Direttore Responsabile Paisemiu.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleTitti
Next articleAl “Via del Mare”, in attesa di Lecce-Treviso