Sabato, 7 dicembre, il ministro Carrozza a Lecce

0
361

M. C. CarrozzaLecce – Il Ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza, sarà a Lecce sabato 7 dicembre per partecipare ad un incontro organizzato dall’associazione Progetto Osservatorio. La attenderanno proteste, sit in e flash mob, organizzati dagli studenti delle scuole superiori e dell’Università del Salento, contro le politiche di austerity del governo.

Alla riunione sarà presente anche il Rettore dell’ateneo leccese, Vincenzo Zara che, insieme ad altri rettori delle università meridionali, chiedono il ritiro del decreto sui punti organico, che ha stabilito le possibilità di assunzione negli atenei.

Già la settimana scorsa l’Università leccese è stata occupata, poiché questo decreto minaccia seriamente gli atenei del sud, a vantaggio di quelli del nord.

Il Rettore Zara, sottolineerà i punti di forza del polo universitario della città barocca, che punta su giovani motivati che, tra l’altro, si mobilitano per delle cause comuni e per la difesa dell’organico della loro sede universitaria.

Speriamo che l’incontro di domani e il ritorno della Ministra in Salento, portino a risvolti positivi per gli atenei meridionali e che gli studenti possano tornare sui libri ed accogliere per occasioni proficue, come una lectio magistralis, i rappresentanti del governo, dai quali apprendere soltanto ciò che di buono esiste nella nostra società, quindi di distribuire possibilità di sviluppo e non negarle.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous article“Iside a Lecce. Nuove scoperte nella città romana”
Next articleCultura e turismo: Lecce fa capolino a Marsiglia