Copertino, al via la giostra elettorale

0
210

Copertino (Le) – Non è azzardato affermare che a Copertino la campagna elettorale sia oramai ufficialmente aperta. Sono chiare le principali posizioni.

Il primo a dichiararsi, a inizio novembre, è stato Vincenzo De Giorgi, che con una grande kermesse, ha puntualizzato i suoi punti fermi, in termini di programmi e di appoggi politici, tra cui spiccano il presidente della Regione Emiliano, il vicesindaco di Lecce Delli Noci e l’assessore regionale Sebastiano Leo.

A questo polo elettorale pare contrapporsi la professoressa Sandrina Schito, attuale sindaco di Copertino, che sebbene in maniera meno vistosa è, tuttavia, in pieno fermento per dare compattezza e corpo ad una nuova squadra tale che possa competere con efficacia per sostenere la sua ricandidatura alla massima carica del Comune di Copertino.

Si inserisce tra questi due poli, un terzo, che sebbene con un potenziale meno marcato, ha tutte le caratteristiche per diventare una forza importante. Di questo gruppo fanno parte Maria Antonietta Prete, Carlo Agostini, Carlo Tarantino, Luca Rizzo, Giuseppe Rosafio, Danilo Nestola, per citarne solo alcuni. E’ un gruppo in formazione che deve reggere il “lavoro ai fianchi” che Vincenzo De Giorgi e Sandrina Schito hanno adottato come metodo per ingrossare le proprie fila. Inutile dire che, molte sono le tensioni tra le fazioni politiche e all’interno degli stessi schieramenti. Non ultimo il caso di Valore Assoluto, giovane e promettente associazione politica copertinese, il cui presidente, Luca Rizzo, è in odore di dimissioni.

In tutto questo, tuttavia, molti sono gli indizi circa il formarsi di un quarto polo, che renderebbe ancor più complicata ed articolata la situazione elettorale copertinese, circa strategie, dinamiche e metodi operativi.