Terrore a Novoli, sequestro di persona e tentativo di rapina in una dimora storica

0
2339

Dimora Cezzi NovoliNovoli (Le) – Sono le 22.30 circa di lunedì 18 maggio quando un giovane farmacista 35enne, a bordo della sua autovettura, una Porsche Boxster, fa rientro in casa, nella storica dimora di famiglia a Novoli 

Ad attenderlo, però, nascosti in giardino, due individui col volto coperto da passamontagna che, armi in pugno, dapprima immobilizzano l’uomo usando alcune fascette per tenere legati i polsi; dalla resistenza del giovane, però, nasce una colluttazione con i malviventi che lo colpiscono per scoraggiare altri tentativi di ribellione. Ma l’aggredito non si dà per vinto e, sorprendendo anche i suoi aggressori, inizia ad urlare, chiedere aiuto e lanciare l’allarme a vicini e passanti, tanto da indurre i due uomini a desistere dall’intento di entrare in casa e compiere la rapina premeditata, dopo averlo  letteralmente sequestrato, fuggendo via e dileguandosi nel buio della notte, mentre il temporale già imperversava su Novoli e sui paesi limitrofi. 

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Campi S.na, al comando del Magg. Nicola Fasciano, i militari della Stazione di Novoli con il M.llo Lorenzo Cannizzo insieme al Reparto Operativo del Nucleo Investigativo per le opportune indagini. Sembrerebbe che i due rapinatori non avessero inflessioni straniere e fossero bene a conoscenza di come muoversi anche all’interno dell’abitazione, tanto da sapere pure quale fosse l’ingresso generalmente utilizzato dagli inquilini e in una strada laterale a quella in cui è sito il cancello principale della villa.