Parcheggio Comdata: dalla paura al ridicolo

0
1357

CityModa02Lecce – La diatriba sul parcheggio dell’area City Moda – Comdata continua. La situazione per i circa 1400 dipendenti del call center si aggrava. Da circa 15 giorni buona parte dell’area è stata delimitata da paletti e catene che ne vietano l’accesso fuori dall’orario di apertura City Moda.

Un custode del grande negozio di abbigliamento, apre i lucchetti un minuto dopo le 9 e li richiude qualche minuto dopo le 21; al contrario i dipendenti Comdata sono operativi dalle 8 alle 22.

Una situazione che sfiora il limite del ridicolo in quanto, ad eccezione delle prime e delle ultime ore, anche i dipendenti del Call Center possono liberamente parcheggiare negli spazi riservati ai clienti City Moda. E allora a cosa è servito? Sembra quasi un dispetto tra bambini che si contendono un giocattolo. Una situazione che da ridicola è divenuta esilarante quando alcuni operatori, finito il turno delle 22, hanno visto la propria auto imprigionata nel ring di catene e hanno dovuto litigare non poco col custode affinché aprisse.

I 1400 operatori che affollano quotidianamente il City Bar usufruendo anche del servizio mensa non sono considerati clienti. Dalle risposte ricevute dall’Amministrazione e dal comando di Polizia Municipale di Lecce, sembrerebbe che per gli operatori non ci siano possibilità. L’area tanto discussa è appannaggio del negozio di moda e sono dunque autorizzati a riservarla ai loro clienti.

Molte domande, però, restano aperte: è legittimo delimitare l’area con paletti e catene che fanno da ostacolo alla circolazione? Si possono delimitare in tal modo anche gli incroci caratterizzati da segnaletica orizzontale? Si può fare tutto ciò senza esporre il numero di un’autorizzazione comunale? E ancora chi risponderebbe dei danni se qualcuno in manovra urtasse l’auto ad uno dei paletti o un bambino cadesse inciampando nelle catene?

Domande che, al momento, non trovano risposte ma un quesito, in assoluto, resta nel vuoto: perché dopo i numerosi furti d’auto e l’incendio di un veicolo nessuno ha avanzato diritti su quell’area?

Ai posteri l’ardua sentenza. Intanto i posti auto per i lavoratori Comdata che, ricordiamolo, è una delle pochissime realtà che ancora assume, diminuiscono causando non pochi disagi.

E chi può resta a guardare.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleStalker violento denunciato a Veglie
Next articlePALPAL BLUES: dal 13 luglio in rete il remix e il video del brano di Fulvio Palese