Novoli, “perseguita” la sua compagna: arrestato

0
2834

LANZIERI GIANMARCO 1Novoli (Le) – I Carabinieri della Stazione di Novoli, al comando del m.llo Lorenzo Cannizzo hanno tratto in arresto, in flagranza di reato per Atti persecutori (stalking), Gianmarco Lanzieri, un giovane disoccupato 28enne nato a Campi Salentina ma residente a Novoli, separato e volto già noto alle forze dell’Ordine.

La vittima del reato è la ex fidanzata alla quale Lanzieri era legato dal 2013 e verso cui sembrerebbe nutrire attenzioni morbose che rendevano difficile il rapporto all’interno della coppia.

Proprio la sua ex fidanzata si è vista costretta a denunciare l’uomo perché estenuata dalle continue vessazioni che, negli ultimi tempi, le avevano reso la vita impossibile, essendo divenuta oggetto di vere e proprie ritorsioni da parte di Lanzieri: dalla foratura delle gomme alla sottrazione delle targhe dell’auto, alla rottura degli occhiali da vista. Il tutto per limitare o, addirittura, impedire il movimento alla giovane che aveva deciso di porre fine alla travagliata relazione.

Innumerevoli poi gli SMS e le telefonate, tra minacce e tentativi di riappacificazione. Nel pomeriggio di sabato, infine, mentre la vittima si era decisa a presentare querela (e dopo essere stata messa a suo agio dai militari della Stazione), proprio mentre era in caserma, al cospetto dei militari che raccoglievano la sua denuncia, sono arrivate una sessantina di telefonate consecutive sul cellulare di lei. Tanti anche gli SMS.

I militari hanno visto montare l’angoscia più disperata sul volto della vittima. Informato il magistrato di turno, la dott.ssa Elsa Valeria Mignone, si è proceduto immediatamente all’arresto dell’uomo. Una volta fermato sono state trovate 138 telefonate non risposte sul cellulare di lui verso quello di lei nella sola giornata di sabato!

Lanzieri è stato condotto ai domiciliari presso un’abitazione di proprietà della famiglia a Porto Cesareo.

{loadposition addthis}