Lecce, droga e pistola con matricola abrasa. Un arresto

0
122

Lecce – Nel corso di una intensa attività info-investigative dei poliziotti della Sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Lecce, è emerso che un giovane 24enne, Enrico Cavallo, noto agli investigatori per i suoi precedenti legati allo spaccio di sostanze stupefacenti, aveva avviato una fruttuosa attività di spaccio nei pressi della sua abitazione a Lequile.

Considerate le informazioni assunte, sono stati pianificati servizi di osservazione e appostamento. Nella mattinata di ieri, il sospettato si allontanava dalla propria abitazione a bordo di una Fiat Panda, accompagnato da una donna. Gli investigatori ne hanno seguito i movimenti per osservarne la condotta: l’uomo, accortosi di essere seguito, ha effettuato una inversione di marcia nel tentativo di far perdere le tracce, ma la pattuglia che lo sorvegliava immediatamente lo ha bloccato per controllarlo. Nel corso della perquisizione personale il soggetto ha dato evidenti segni di nervosismo ed irrequietezza, palesando una chiara insofferenza al controllo.

La successiva perquisizione dell’autovettura, estesa poi anche all’abitazione, ha permesso di rinvenire nella sua camera da letto, custoditi in una scatola di cartone, circa 75 grammi di marijuana suddivisi in 20 dosi confezionate e pronte per la vendita; 2 grammi di cocaina suddivisa in 3 dosi, tutte confezionate con cellophane di colore bianco saldato all’estremità con nastro adesivo nero; un bilancino elettronico di precisione e diverso materiale simile a quello utilizzato per confezionare le dosi di sostanza stupefacente.

Gli investigatori, essendo a conoscenza dell’esistenza di un garage in uso all’uomo e alla sua famiglia, hanno perquisito anche quel locale, sebbene il sospettato, con lo scopo di evitarne il controllo, ha dapprima negato l’esistenza per poi sostenere di non averne le chiavi.
Chiavi, peraltro, notate durante la precedente perquisizione dai poliziotti dell’antidroga, all’interno del marsupio che indossava il sospettato.

Tali tentativi di depistaggio hanno rafforzato la convinzione che nel garage l’uomo potesse nascondere altro ma, dalla perquisizione effettuata non è emerso nulla.

I motivi per cui il giovane tentava di dissimulare il possesso delle chiavi erano altri e l’intuito dei poliziotti ha fatto centro. Nel mazzo di chiavi in possesso a Cavallo, c’era una chiave che apriva un altro garage all’interno del quale, dissimulato tra altri oggetti, vi era una busta di cellophane, con all’interno una maglietta in cui era avvolta una rivoltella priva di numero e matricola, riportante sulle guanciole del calcio la sigla “H&R” e, insieme ad essa, vi era un sacchetto di tela nero contenente n. 9 cartucce calibro 7,65.

Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro.

L‘uomo è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di  spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di arma da fuoco e condotto presso la Casa Circondariale di Lecce – Borgo San Nicola a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.