Ruolo e competenze del Promotore Finanziario. Lunedì 16 marzo 2015 presso l’UniSalento un incontro formativo dell’Anasf (2)

0
46
locandina Career DayLecce – Sarà la facoltà di Economia dell’Università del Salento di Lecce, ad ospitare lunedì pomeriggio a partire dalle 14.00 nell’aula H6 della cittadella universitaria Ecotekne, l’importante seminario formativo sul “Ruolo ed i compiti della professione del Promotore Finanziario”. Ad organizzare l’evento Leccese, unica tappa formativa insieme all’appuntamento previsto per fine marzo a a Cagliari presso l’Università della Sardegna, è l’Anasf, Associazione Nazionale dei Promotori Finanziari, in collaborazione con i comitati regionali Pugliese e Sardo. 
I “Career day” sono a tutti gli effetti pratici degli incontri di orientamento alla professione che si svolgeranno nei due atenei con l’obiettivo di fornire ai partecipanti informazioni utili sulle prospettive di sviluppo della professione e sulle competenze richieste agli aspiranti promotori. Come detto l’appuntamento è fissato per lunedì 16 marzo a Lecce – Ecotekne presso la Facoltà di Economia, con i relatori Fabrizio Alessandrini – responsabile formazione rapporti con le Università del comitato esecutivo Anasf -, il dottor Roberto Rizzo coordinatore Regionale Puglia per Anasf ed Agostino R. Sergi consigliere Regionale Anasf. Gli esperti interverranno direttamente nell’ambito delle ore di insegnamento di “Asset Management” diretto dal professore Paolo Cucurachi ordinario di Economia presso l’Università del Salento di Lecce. 
Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di Paisemiu.com

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleDove si va a teatro? Fine settimana di spettacoli al teatro di Novoli per grandi e bambini
Next articleCarmiano, “Zona Foggetti” s’illumina con 50 pali della luce. La soddisfazione dei residenti e del sindaco Giancarlo Mazzotta