Diecimila vele contro la violenza sulle donne: il 3 e 4 luglio l’iniziativa a San Foca

0
23

San Foca (Le) – Questo fine settimana in tutta Italia si terrà l’evento “Diecimila vele contro la violenza sulle donne”, un flash mob che mira ad un cambio di rotta per una società più civile e sensibile circa una tematica che non smette di essere all’ordine del giorno.
Anche il Comune di Melendugno ha aderito alla manifestazione che si terrà presso il porto turistico di San Foca, sul lungomare Matteotti, e in mare con una veleggiata dimostrativa, organizzata sul territorio dal Comitato Organizzativo dell’Associazione di volontariato “ANYWAY ACCESSALENTO” con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale e dell’Assessorato ai Servizi Sociali.

Sabato 3 luglio, a partire dalle ore 18.30, presso il Porto Turistico di San Foca, si terrà la Tavola rotonda “Cambiamo rotta insieme” preceduta dai saluti istituzionali.
Interverranno Daniela Buizza (psicologa, psicoterapeuta, consulente HR), Anna Moschettini (responsabile Centro Antiviolenza Il Melograno Ambito Martano), Valentina Sanarica (responsabile sportello sociale ‘Noi con voi’) e modera Paolo Colavero (psicologo, psicoterapeuta e psicopatologo).
Ospite speciale la Campionessa con droni Luisa Rizzo “LEOONFIRE”: pilot presso BETAFPV T-MOTOPV, RUSHFPV, GEMFANHOBBY, REDBEE ACTION PILOTS.

Domenica 4 luglio, poi, alle ore 10.00, si terrà la manifestazione lungo la costa con partenza della veleggiata da San Foca con direzione Torre dell’Orso, Torre Specchia e una dimostrazione di attività con moto d’acqua a cura dell’associazione ASD Harwave.

“Il Comune di Melendugno e le sue marine hanno aderito con grande convinzione e orgoglio alla manifestazione delle Diecimile vele contro la violenza sulle donne – ha dichiarato in proposito il sindaco di Melendugno, Marco Potì – Abbiamo scelto insieme alle associazioni di mettere a disposizione il nostro mare, il nostro vento, per cambiare rotta insieme. La violenza sulle donne è diventata un vero e proprio allarme sociale, una piaga che affligge le nostre famiglie, le nostre comunità. Il modo migliore per fermare e contrastare questa ferita è parlarne, spingere le donne a rivolgersi alle istituzioni e ai centri antiviolenza. Noi ci siamo e ci saremo”.

Ciascuna imbarcazione è invitata ad esibire un lungo nastro rosso quale simbolo di partecipazione, condivisione e sostegno a questa grande flotta solidale che solcherà il mare dello stivale.