A Porto Cesareo, dal 23 giugno, la nuova passerella ciclopedonale sopraelevata

0
33

Si trova a “la Strea” nel cuore dell’Area Marina Protetta Porto Cesareo


Porto Cesareo (Le) – Apre ufficialmente oggi domenica 23 giugno alle ore 9.00, la pista ciclo-pedonale sopraelevata più bella d’Italia, situata in località “la Strea” zona a sud di Porto Cesareo nel cuore dell’omonima Area Marina Protetta. Si tratta di una passerella in legno di faggio, eco-compatibile con il paesaggio circostante caratterizzato prevalentemente da macchia mediterranea, ed eco-sostenibile dal punto di vista delle attività di manutenzione, oltre che garanzia di un utilizzo duraturo nel tempo, che regala ai suoi utenti, un panorama davvero mozzafiato, capace di coniugare mare, costa, natura, flora e fauna marina e terrestre. Tutto racchiuso in un percorso originale, unico e raro.
Questa splendida “passeggiata sopra-elevata vista mare”, la cui costruzione è durata diversi mesi utili a realizzarla e ad ottenre tutte le autorizzazioni di sicurezza e paesaggistiche del caso, si trova come detto, lungo la baia situata nella zona a sud della cittadina turistica dello Jonio, precisamente di fronte alla baia denominata “La Strea”, zona di particolare pregio ambientale ed ecosistemico per la sua conformazione morfologica e per la presenza di specie animali marine e terrestri.
A complimentarsi per il lavoro svolto e l’ottenimento degli ultimi collaudi dalle autorità competenti, è stata la sindaca Silvia Tarantino, che è intervenuta di concerto con il direttore Amp Paolo D’Ambrosio.

“Tagliamo il nastro di un lavoro di squadra sinergico e straordinario svolto da Area Marina e Comune di Porto Cesareo, progetto la cui pianificato e redazione è iniziata alcuni anni fa. Ancora ricordo con emozione la presa d’atto del progetto definitivo da parte della giunta nel 2021 – afferma soddisfatta ed emozionata la sindaca Silvia Tarantino – fino all’acquisizione dei permessi dei vari enti, gli espropri bonari dei terreni interessati e l’inizio dei lavori nel 2023”. Poi in conclusione è la stessa sindaca a gioire per il raggiungimento di un risultato che fa traguardare alla comunità diversi obiettivi, ambientali, sportivi, sociali e strutturali. “La pista ciclopedonale con percorso ecologico, è un successo plurale, di comunità, un altro tributo all’amore per l’ambiente che ci circonda, al rispetto dei luoghi e ad una visione sempre più green della nostra Porto Cesareo – conclude -. È straordinario vedere quante persone già nei giorni precedenti l’inaugurazione, abbiamo voluto visitare questa straordinaria opera, segno evidente di successo condiviso”.

Sulla stessa lunghezza d’onda le dichiarazioni del dottor Paolo D’Ambrosio direttore di Amp.”Ennesimo progetto, ennesima opera realizzata, nuovo successo nel rispetto e salvaguardia di territorio ed ambiente – racconta D’Ambrosio -. Con l’ultimazione e l’autorizzazione all’utilizzo della pista ciclopedonale che collegherà il nostro centro cittadino alla penisola del La Strea” – abbiamo di fatto regalato alla città jonica ed ai suoi tanti pendolari e turisti che la frequentano in ogni periodo dell’anno, una struttura ecosostenibile che riesce a far coniugare ai suoi utenti, la tutela del territorio, la sua sostenibilità, e soprattutto la possibilità di socializzare e fare sport valorizzando un delicatissimo “water front”. Il progetto iniziale è stato finanziato – evidenzia il direttore D’Ambrosio – dal ministero dell’ambiente nell’ambito del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020, finanziamento è bene evidenziarlo, intercettato dall’Area Marina Protetta Porto Cesareo, in collaborazione proprio con l’amministrazione comunale Jonica e realizzato grazie alla condivisione di tanti proprietari terrieri che hanno ceduto gratuitamente pezzi di terre di loro proprietà, con lo spirito unico della valorizzazione della costa. Un iter lungo, difficile ed importante che oggi qualifica di fatto, un territorio delicato e che merita massimo rispetto dopo anni ed anni di scempi ed abusi edilizi ed ambientali”.

Questo il percorso della ciclopedonale del mare, dalla quale si potrà godere di uno spettacolo unico, e raro di fronte al mare turchese e cristallino della Riserva Marina Nazionale. “La pista ciclo-pedonale va da via Zagabria, strada sita in zona “La Strea” a Porto Cesareo precisamente nei pressi della Lega Navale e prosegue verso sud regalando un colpo d’occhio straordinario. Un opera che testimonia un abbraccio reale tra terra e mare ma anche un servizio per i cittadini che potranno godersi il panorama socializzare e fare sport a piedi o in biciletta”.