Novoli, continua la kermesse di eventi. Oggi taglio del nastro nella nuova tensostruttura in via Salice

0
319

 Antonio Abate e la Focara

Novoli (Le) – Passo dopo passo, gli eventi collaterali alla festa in onore del patrono di Novoli, Antonio Abate, conducono al clou delle celebrazioni civili e religiose,  quest’anno, mai come prima, tutte concentrate sul recupero delle tradizioni popolari e sulla valorizzazione delle risorse locali.

Questa sera, dunque, alle ore 16.30 taglio del nastro per SpazioFòcara, gli spazi espositivi dedicati all’artigianato locale e realizzati nella nuova tensostruttura edificata in via Salice.

SpazioFòcara rimarrà aperto dal 15 al 18 gennaio.

Regina Jose GalindoNell’ambito delle iniziative per la Fòcara 2016, il giorno 15 gennaio, alle ore 15:30, con la direzione artistica e cura di Giacomo Zaza, sarà realizzata una azione in prima mondiale dell’artista internazionale Regina José Galindo con la comunità di Novoli, inerente al tema del fuoco rigeneratore e propiziatorio. L’azione si svolgerà nella località Strada Vicinale Bellisario, un podere rurale tra Novoli e Campi Salentina, facilmente raggiungibile per chi viene dalla S.P. Lecce-Taranto in direzione Campi Salentina: alla rotatoria prima di entrare nel paese di Campi Salentina girare a destra, arrivo al sito dopo 300 metri (vista chiesetta e casolare).

Sempre dal 15 al 18 gennaio, porte aperte per Fòcaracomics, il workshop di fumetto con gli allievi delle scuole Lupiae Comix e Grafite (Lecce, Taranto e Bari). L’evento vedrà la partecipazione del maestro Lele Vianello, considerato uno dei migliori artisti del fumetto italiano. È stato per lunghi anni collaboratore di Hugo Pratt, trovando sintonia nella tecnica e nello stile al punto che il Maestro di Malamocco. Tra le varie storie di Corto Maltese alla cui realizzazione Vianello ha contribuito La Casa Dorata di Samarcanda, Tango,Le Elvetiche e Mu – La città perduta.

Alle 18, in Teatro, nella centralissima Piazza Regina Margherita, ospite il vaticanista del Tg1 Fabio Zavattaro. Il giornalista, ripercorrendo eventi, ricordando nomi, parole e gesti, accompagnerà gli spettatori dentro lo straordinario universo chiamato Francesco, il Papa che abroga il rituale del capo di Stato, trasforma il Vaticano in una parrocchia, ne diventa il parroco e celebra, predica, ringrazia. Sotto la lente d’ingrandimento del vaticanista  ci saranno tra gli argomenti: il Giubileo Straordinario della Misericordia, voluto fortemente dal Pontefice, le complesse vicende che stanno caratterizzando la storia contemporanea e i rapporti della Chiesa con l’Oriente. 

Alle 20, nel Palazzo Baronale, nell’ambito di Fòcararte, sarà la volta di Gianfranco Baruchello e Regina Josè Galindo,  con la curatela di Giacomo Zaza.

Per finire alle 23, ancora in Teatro, per “Focarafestival 2016”, concerto di MASBEDO FT MARLENE KUNTZ.

“La video arte dei Masbedo e la musica di Marlene Kuntz dialogano in una live performance che mescolano improvvisazioni sonore e visive. Tema centrale della decennale ricerca dei Masbedo attraverso la video arte è la natura: una natura primitiva, primordiale, inospitale in duetto continuo con l’uomo. Se la grammatica estetica, onirica e raffinata, accompagna la visione in un’atmosfera sospesa, il linguaggio narrativo alla base dei lavori ci introduce in un’indagine reale in cui la solitudine dell’uomo, amplificata da un umanesimo tecnologico, sembra essere l’inesorabile risultato”.