Moda, umiltà e tenacia sono la chiave vincente per Alessio Spada

0
1346

alessio 2Novoli (Le) – A seguire i propri sogni non si sbaglia mai e Alessio Spada lo sa bene.

Classe ’92, nato e cresciuto a Novoli, Alessio coltiva la sua passione per la moda senza mai dimenticare i valori ricevuti dalla famiglia e porta avanti le sue aspirazioni, senza mai montarsi la testa, ma mantenendo i piedi ben saldi a terra. Paisemiu.com, dopo aver dato spazio ad alcuni talenti novolesi emergenti nel mondo della musica, oggi vuol dare visibilità, più che meritata, a un ragazzo che si fa strada nella moda.

Alessio ci ha aperto amichevolmente le porte di casa sua e, davanti a una tazza di caffè, ha risposto volentieri alle nostre domande.

Alessio, quando è cominciata quest’avventura? Quando hai capito che sarebbe potuta diventare una professione?

“Tutto è cominciato dalla partecipazione alla sfilata per il negozio d’abbigliamento “Punto Sport” che si è tenuta l’anno scorso. Le titolari, Laura e Federica Pezzuto, mi coinvolsero in questa esperienza ed al termine molta gente, sia semplici spettatori, sia addetti ai lavori, si complimentarono con me, elogiando il mio bell’aspetto e anche il mio naturale portamento. Da quel momento ho pensato che quella sarebbe potuta essere la mia strada”.

Quali sono le esperienze di maggior rilievo che hai vissuto?

“Importantissime sono state sicuramente le esperienze con Giovanni Conversano grazie al quale ho migliorato il mio portamento sulla passerella e che mi ha stimolato ad andare avanti. Non posso, poi, non considerare anche gli shooting realizzati con Mauro Lorenzo a Squinzano e a Santa Cesarea Terme in alcune location molto caratteristiche, come le dimore storiche”.alessio 3

Quali sono le persone che ti hanno sostenuto maggiormente? Qualcuno invece non ha creduto in te?

“Dopo aver partecipato ai primi concorsi e ottenendo poco e niente, mio padre mi ha consigliato di fermarmi lì per evitare delusioni future, ma nonostante questo mi è rimasto sempre accanto; alcuni miei amici la pensavano allo stesso modo. Mia madre, invece, mi ha sostenuto continuamente e crede in me sin dall’inizio, così anche il fotografo Mauro Lorenzo e un mio professore Giovanni Solazzo che mi ha sempre ripetuto che sarei stato un grande modello. Le stesse Laura e Federica Pezzuto non sono da meno e tuttora mi sostengono”.

Come si svolge la giornata tipo di un modello?

“Le giornate di un modello durano quasi sempre 11-12 ore.  Il lavoro di un modello è un po’ come la vita in esercito: una serie di indicazioni che devi rispettare continuamente; la sera dell’evento è particolarmente difficile perché, nonostante sia la cosa più importante, ci si arriva stanchi a causa delle ore di prove; il tempo di farsi sistemare i capelli e il viso e si va subito in passerella”.

Quali sono le tre qualità che meglio credi di incarnare?

“Innanzitutto la tenacia: non bisogna smettere mai di crederci e di provare, proprio come fa un difensore che cerca di aiutare l’attaccante fino al novantesimo minuto. Riconosco in me anche l’umiltà: senza di essa non si va da nessuna parte, è alla base della vita e le persone si accorgono subito se non ne hai. Infine do molta importanza alla volontà nel senso che non perdo mai la fiducia in me stesso anche per potere ricambiare tutto quello che mia madre ha fatto per me”.

Spesso, quando si parla di moda, si pensa a un ambiente difficile, subdolo, quasi pericoloso. Condividi?

“Sì, ho incontrato questa realtà. Io, però, sono cresciuto con una mamma che mi ha educato con dei giusti valori, facendo innumerevoli sacrifici e cedere ad alcune proposte illecite significherebbe tradire la sua fiducia”.

Quello che fai adesso rispecchia pienamente le tue aspirazioni? Qual è un sogno che ancora non hai realizzato?

“Gli incontri con responsabili di grandi griffe mi hanno colpito molto e mi piacerebbe diventare uno stilista e, dopo anni di studio, vorrei aprire un mio marchio come loro.  Il mio sogno più grande, però, è quello di diventare attore. Non ho ancora studiato dizione o recitazione, ma confido che tutto potrà venire pian piano e spero nel mio talento e nelle mie doti. C’è da dire che inizialmente non ho studiato nemmeno per fare il modello e a Lecce nessuno mi cercava; ora invece, dopo essermi fatto un po’ di strada, ricevo chiamate dagli stessi fotografi che prima non avevano avuto tempo per me”.

alessio 4Il tuo sito è www.alessiospada.it: ce lo descrivi?

“Il mio sito è nato prima che io entrassi nell’agenzia “Élite Model”; mio padre è un webmaster e l’ha creato lui per farmi un po’ di pubblicità su internet. Potete trovare un book con le mie foto e due video di shooting realizzati da Angelo Cascione, una persona che io stimo molto. Ci sono ancora molte cose da aggiungere, mancano le mie ultime esperienze e quindi a breve il sito vedrà un restyling”.

Quali sono i tuoi impegni futuri?

“I primi di ottobre mi trasferirò a Milano grazie alla mia agenzia, la quale mi ha selezionato tra 800 candidati e  mi offrirà vitto, alloggio e alcuni corsi ginnici. Il 6 e 7 dello stesso mese sfilerò in una importante serata dove parteciperanno direttori di prestigiosi marchi”. 

La nostra intervista ad Alessio Spada si ferma qui. L’augurio di Paisemiu.com è che possa realizzare quei sogni che ancora non ha raggiunto, in bocca al lupo Alessio!

{loadposition addthis}

                                                                       

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleIX Festa Biker sotto le stelle (2)
Next articlePorto Cesareo: la lotta all’abusivismo continua