La Fiber Art in mostra al MUST

0
29

Lecce – Sarà inaugurata venerdì 22 marzo alle ore 18 al MUST, il Museo Storico Città di Lecce, in via Degli Ammirati 11, la mostra di Arte Contemporanea: “ARACNE filo per filo, punto per punto, segno per segno”.

Da un’idea della direttrice del Museo, arch. Claudia Branca, la mostra si è avvalsa della collaborazione di un comitato scientifico composto dal docente Unisalento di Storia dell’arte contemporanea prof. Massimo Guastella e da Lia De Venere, Diego Viapiana e Gabriella Anedi, e del Laboratorio TASC del Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento.

Trenta opere di Fiber Art, definita da Renata Pompas (giornalista e saggista specializzata in colore, Textile e Fiber Art), “una corrente che fonda il suo operare sull’uso della tessilità, intesa sia come polpa, filo, fibra o tessuto, sia come procedimenti tecnici, concettuali o virtuali”.

Nelle sale del primo piano potranno essere ammirate le opere di: Vincenzo Agnetti, Arman, Elizabeth Aro, Paola Besana, Alighiero Boetti, Christian Boltanski, Renata Bonfanti, César, Fortunato Depero, Arthur Duff, Tracey Emin, Sylvie Fleury, Sandro Greco, Yayoi Kusama, Maria Lai, Sveva Lanza, Nicola Liberatore, Corrado Lorenzo, Claudia Losi, Franca Maranò, Eva Marisaldi, Hermann Nitsch, Jorge+Lucy Orta, Salvatore Scarpitta, Gino Severini, Chiharu Shiota, Shoplifter (Hrafnhildur Arnardottir), Sissi, Cesare Tacchi, Joana Vasconcelos, (le opere provengono da collezioni private e importanti gallerie).

La mostra è accompagnata da un catalogo edito da Sphera /MUST edizioni, a cura di Lia De Venere e Massimo Guastella, testi di Gabriella Anedi e Rosanna Carrieri, schede biografiche e critiche di Alessia Brescia, Rosanna Carrieri, Federica Coi, Erika Presicce, Daniela Rucco, Cristina Sergi e Ludovica Vivenzio. L’esposizione sarà visitabile dal 22 marzo al 22 ottobre 2024.